Vai alla home page

Algoritmo Google che si aggiorna

Era nota la notizia dell’algoritmo Google che si aggiorna e proprio in questi giorni il colosso di Mountain View mantiene le promesse. Un aggiornamento al suo algoritmo in funzione di nuovi target, tra cui naturalmente la mobilità con il “Google Mobile First”.

L’algoritmo Google è il responsabile della scansione e conseguente visualizzazione, rispetto ad una query dell’utente, dei nostri contenuti. Ottimizzati per il posizionamento SEO sul motore di ricerca. L’obiettivo è sempre lo stesso: essere in prima pagina con le keyword più efficaci. Motivo per il quale l’indicizzazione e l’ottimizzazione di un sito WordPress, un blog, o un eCommerce non finiscono mai e sono soggette a revisioni continue. Anche in funzione dell’algoritmo Google.

Il 1° agosto 2018 Google ha aggiornato il proprio algoritmo, creando l’interesse di tutti gli addetti ai lavori e SEO Specialist, compresi naturalmente noi, su quali cambiamenti comporterà questo major upgrade rispetto all’indicizzazione nella SERP e al posizionamento SEO in base alle keyword e alle strategie SEO dei siti WordPress, i blog e gli eCommerce.


Algoritmo Google che si aggiorna

Dal 2013 in poi, con il rilascio dell’aggiornamento chiamato hummingbird, Google ci ha abituato a frequenti upgrade. Spesso parliamo con i ragazzi di WordLift (il plugin che utilizziamo per arricchire di meta dati i nostri contenuti) che hanno creato un’offerta dedicata agli utenti di Gestione WP, di quanto ormai l’A.I. (Artificial Intelligence) sia vicina al pensiero umano.

Le nostre attività di posizionamento SEO sono perciò soggette sia a strategie precise, che ad analisi continue sui risultati ottenuti. Naturalmente con un occhio di riguardo a quello che combina Google. Algoritmo Google che si aggiorna proprio in questi giorni di luglio 2018, per offrire un servizio migliore agli utenti mobili, attraverso la penalizzazione dei siti web lenti. Questo cambiamento (anche se minore) è l’occasione per i webmaster di controllare la velocità dei propri siti e volendo ricevere da Gestione WP un’analisi GRATUITA e tecnica di un sito WordPress con il controllo del sito web online.

ANALISI SITO


Algoritmo Google 2018 si aggiorna

La dichiarazione di Google sull’aggiornamento: – “Le persone vogliono essere in grado di trovare le risposte alle loro domande il più velocemente possibile – Sebbene la velocità sia stata sempre utilizzata per determinare il ranking (la classifica), quel segnale era focalizzato sulle ricerche desktop. A partire da luglio 2018 la velocità della pagina sarà un fattore di ranking anche per le ricerche sui dispositivi mobili. L ‘aggiornamento della velocità, come viene chiamato, riguarderà solo le pagine che offrono agli utenti l’esperienza più lenta e interesserà solo una piccola percentuale di query.

Algoritmo Google che si aggiorna

“Analisi di una query con lo strumento SEO Tester Online.”


Chi è stato colpito da questo aggiornamento

Come abbiamo spiegato in precedenza, Google ha affermato che si tratta di un aggiornamento “globale”, che implica che ogni nicchia e ogni tipo di sito potrebbero essere stati interessati. Ma sulla base dei dati che ho visto da sondaggi, aziende di dati multipli e consulenti SEO, sembra esserci un focus su nicchie mediche e sanitarie.

  • Pagine che sollecitano informazioni personali (numeri di identificazione personale, numeri di conto bancario).
  • Contenuti utilizzati per transazioni monetarie (su cui gli utenti potrebbero fornire i loro dati di conto bancario).
  • Articoli che offrono informazioni mediche o sanitarie (che potrebbero influire sul tuo benessere fisico).
  • Post che offrono consigli sui decisioni sulla vita (come le pagine sui genitori, l’acquisto di una casa, un veicolo).
  • Testi che offrono consigli su problemi della vita (che potrebbero avere un impatto sulla felicità e le finanze).

L’intento della query

Applica lo stesso standard a tutte le pagine, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata per costruire la pagina. L’intento della query di ricerca è ancora un segnale molto forte, quindi una pagina lenta può ancora classificarsi molto bene se ha contenuti rilevanti. Incoraggiamo gli sviluppatori a pensare in generale a come le prestazioni influiscono sull’esperienza utente della loro pagina e a prendere in considerazione una varietà di metriche sull’esperienza utente. Sebbene non ci sia uno strumento che indichi direttamente se una pagina è influenzata da questo nuovo fattore di ranking.”


Le domande e le risposte di Google

1. Stai ancora utilizzando il fattore di ranking del desktop per indicizzare bene un sito?

Corretto, nessuna modifica è stata fatta per la versione desktop.


2. Con l’indicizzazione “Mobile First”, le classifiche per desktop utilizzano la velocità della pagina mobile e non utilizzano la velocità della pagina desktop?

No, questo cambiamento riguarda solo i risultati della ricerca su dispositivo mobile. Come accennato nel nostro blog, mentre il nostro indice verrà creato da documenti mobili, continueremo a creare un’esperienza di ricerca eccezionale per tutti gli utenti, indipendentemente dal fatto che provengano da dispositivi mobili o desktop.


3. E i siti che ricevono il messaggio “non disponibile” nel rapporto PageSpeed ​​Insights? Come bisogna prepararsi adeguatamente per risolvere questo avviso?

Gli sviluppatori sono incoraggiati a pensare a come le prestazioni influiscono sull’esperienza utente della propria pagina e a considerare una varietà di metriche relative. Incoraggiamo gli sviluppatori a utilizzare tutti gli strumenti che hanno senso per loro. PageSpeed ​​Insights utilizza i dati del rapporto esperienza utente di Chrome. Per i siti che non sono inclusi nel set di dati del rapporto esperienza utente di Chrome, consigliamo di utilizzare Lighthouse per valutare il rendimento di una pagina.

Analisi del sito web

“Misura della la page speed e del TTFB (Time to First Byte).”


4. Puoi fornirci una percentuale di query che saranno interessate da questo algoritmo Google?

Ciò influirà su una piccola percentuale di query.


5. Ci sarà un calo significativo nella classifica in base al nuovo algoritmo se il sito ne è influenzato?

La velocità è solo uno dei molti segnali utilizzati per classificare le pagine. Tieni presente che l’intento della query di ricerca è ancora un segnale molto forte, quindi una pagina lenta può ancora classificarsi molto in alto se ha contenuti rilevanti.


6. Ci sarà una notifica di qualche tipo nella Search Console di Google, o è un aggiornamento algoritmico?

Questo aggiornamento è completamente algoritmico. Non esiste uno strumento che indichi direttamente se una pagina è influenzata da questo nuovo fattore di ranking.


7. Sta utilizzando gli stessi dati che utilizzi nello strumento PageSpeed ​​Insights? I dati sull’esperienza utente di Chrome?

L’intento del segnale è di migliorare l’esperienza dell’utente nella ricerca. Anche se non possiamo commentare i tipi di dati, incoraggiamo gli sviluppatori a pensare in termini generali in che modo le prestazioni influiscono sull’esperienza utente della loro pagina e a considerare una varietà di metriche relative all’esperienza utente quando migliorano il loro sito.


8. Cosa succede se il sito ha URL AMP ma gli URL canonici sono super lenti? In che modo un sito con AMP viene influenzato dal nuovo algoritmo Google?

Lo stesso standard è applicato a tutte le pagine, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata. L’obiettivo di questo cambiamento è migliorare l’esperienza dell’utente di ricerca.La velocità della pagina AMP verrà presa in considerazione. Tuttavia, se una pagina creata con AMP offre agli utenti un’esperienza lenta, potrebbe anche essere inferiore nei risultati di indicizzazione.


Conclusioni

L’algoritmo “Google Mobile First” riguarda solo una piccola percentuale di query, anche se pone a tutti l’attenzione di quanto un sito WordPress debba avere un’ottima esperienza utente ed essere veloce. Percezioni dei tuoi clienti che navigano il sito e di Google che lo indicizza. Un sito WordPress può essere molto complesso e ricco di strumenti e funzioni.

Ma se non è navigabile in modo intuitivo e veloce, anche nella sua versione mobile, sarà un flop e farà 5 visite al giorno. Motivo per il quale il nostro sito ha due versioni distinte di cui quella mobile è semplificata rispetto a quella desktop. Hai bisogno di una consulenza per il tuo posizionamento SEO, assistenza o restyling? Contattaci, siamo online. Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress 2019