Come creare un sito con WordPress

Realizzazione-siti-web
Realizzazione siti WordPress
luglio 1, 2016
Siti-web-gratis
Siti web gratis ecco le 5 regole!
luglio 2, 2016
Mostra tutto

Come creare un sito con WordPress

Sito-web-responsive

Spesso e volentieri noi addetti ai lavori: web designer, developer e professionisti della SEO diamo tutto per scontato, dimenticandoci che i nostri utenti sono anche i nostri clienti. Molti dei quali non sanno come creare un sito con WordPress. Credo infatti che poco importi se la parola sia un semplice inglesismo o un concetto più articolato definibile come responsività. Al nostro cliente, quello che ha la panetteria per intenderci (e meno male che c’è lui che fa ancora il pane) interessa il risultato. Ha visto il suo concorrente e l’amico con siti web che sul cellullare si vedono bene e vuole la stessa cosa.


Quindi un sito web responsive deve essere modulabile, in modo tale da cambiare la visualizzazione dei suoi contenuti in base allo strumento con il quale lo stiamo guardando. Privilegia sempre la buona lettura e la navigazione (esperienza utente). Un computer portatile (desktop), un cellulare (iPhone, Samsung). Un iPad. La navigazione in mobilità ha oggi raggiunto il 75% del totale. Ciò non vuole dire che che ogni sito sia sempre più visto dal cellulare, ma è senz’altro un dato su cui riflettere.


Navigo su iPhone, iPad e desktop.


Se  tutti navighiamo semplicemente Facebook dal mobile, può non essere così per un acquisto online dove le azioni sono diverse e complesse. Vero è anche che dal cellulare daremo un primo sguardo al sito che vende il nostro prodotto. Solo successivamente, comodamente seduti sul divano con un iPad in mano. O alla scrivania con un desktop sul tavolino, procederemo all’acquisto. Fare un sito web vuole dire di conseguenza pubblicare un sito responsive (con qualsiasi piattaforma).

come creare un sito con wordpress

Come creare un sito con WordPress

WordPress ci viene in aiuto, è il CMS (Content Management System). Che sia il più popolare inutile continuare a scriverlo, è “Google friendly” e responsive. WordPress è anche lo strumento che consentirà al nostro panettiere di poter aggiornare i suoi contenuti scrivendo bellissimi aneddoti o storie di pane. Se infatti pensi ad un sito web moderno, non puoi più prescindere dal fatto che, il tuo cliente, ci voglia prima o poi mettere sopra le mani. Certamente WordPress è il programma più adatto.

Oggi non ti posso dire se la responsività sia la cosa migliore, esistono ancora puristi del buon vecchio sito web in “HTML” che sostengono a spada tratta questa tecnologia e i seguenti vantaggi. Meno risorse, più velocità di lettura della pagina e di conseguenza ottima indicizzazione su Google. Prova però a dire al tuo cliente di aggiornare un sito web fatto in “semplice codice” HTML. Quella che per molti è routine. Per altri sarà cosa complessa che prevede uno studio specifico e l’uso di programmi dedicati. Motivi per i quali WordPress ha così tanto successo.


Vantaggi e svantaggi

Voglio quindi elencarti di seguito e più nello specifico quali sono vantaggi e svantaggi del come creare un sito con WordPress. Noterai che i benefit sono molti e taluni davvero irrinunciabili e alla fine sono sicuro che farai la scelta giusta:

  1. Piattaforma (WordPress è u programma open source in continuo sviluppo)
  2. Mobilità (un sito web responsive fatto con WordPress è scalabile)
  3. Curva di apprendimento (un sito web responsive ben realizzato è facile da usare)
  4. Grafica (senza essere Bob Norda, ma nemmeno inesperti, abbiamo tantissimi spunti a disposizione)
  5. Funzionalità (il continuo sviluppo riguarda anche i componenti aggiuntivi)
  6. Costi (a prescindere dalla qualità e dalla complessità, WordPress è uno strumento economico)

A questi vantaggi corrispondono anche degli svantaggi derivanti dall’uso di WordPress che è giusto elencare e sono: 1) maggiore richiesta di risorse (il PHP, motore di WordPress richiede molto calcolo e di conseguenza una buona potenza del tuo server). 2) Un Hosting Provider con Linux (anche se onestamente WordPress gira bene pure su Windows). 3) Aggiornamenti continui (insiti nello sviluppo e nell’attenzione alla sicurezza). 4) Tutti lo usano (il valore percepito del lavoro di un professionista si abbassa).

Pane

Faccio il pane e non i siti web

Spero a questo punto di averti meglio chiarito le idee: WordPress è un programma di grande successo e con straordinarie possibilità di crescita. Altrettanto vero è che se il nostro cliente panettiere sarà felice di scrivere e pubblicare i suoi primi post. La risposta al come creare un sito con WordPress un sito vero e proprio andrebbe lasciata ai professionisti della comunicazione. Troppo spesso vedo in giro brutture imbarazzanti o siti per nulla funzionali. Fare il pane in fondo è un’Arte. Fare un sito web graficamente bello, semplice ma esaustivo e funzionale. Ricco di buoni contenuti, veloce nella navigazione e con una buona indicizzazione su Google lo stesso. Anche se sulla rete esistono molti modelli “preconfezionati”…

Voglio ricordarti che Gestione WP è il primo sto italiano di assistenza WordPress e realizzazione siti web. Gestione WP naturalmente è specializzata sul come creare un sito con WordPress. Su questo blog troverai tantissimi spunti utili all’uso corretto di WordPress. Non dimenticarti il nostro gruppo Facebook WordPress facile. Naturalmente puoi contattarci in mail per un preventivo dedicato al tuo prossimo sito web responsive con WordPress.


NON ESISTONO DOMANDE STUPIDE O INUTILI

Le domande hanno solo bisogno
della risposta giusta.

Marcello Moresco
Marcello Moresco
Marcello Moresco è un Art Director - SEO Specialist che negli anni si è specializzato nella realizzazione di progetti web 2.0 e 3.0. Gestisce il gruppo Facebook: Wordpress facile e si occupa di grafica, SEO e ottimizzazione della Page Speed per i propri clienti. CEO e project manager di Gestione WP gestisce il sito, il blog e tutti i servizi assieme agli altri professionisti della squadra. Gestione WP assistenza WordPress e realizzazione siti web è anche su Facebook: Assistenza WordPress.