Vai alla home page

Come pubblicare un sito web responsive

Be original 960x480 - Come pubblicare un sito web responsive

Ti do un consiglio su come pubblicare un sito web responsive (disse l’amico), usa WordPress! Consigli o meno, la domanda se la fanno in parecchi quando si tratta di rinnovare la propria immagine digitale. Magari in attesa di ristampare la brochure o il catalogo dell’azienda e finire le scorte dei biglietti da visita. Il sito web oggi serve e se quello online è vecchio e non si vede bene sul cellulare va rifatto.

Se ti sei posto questo problema hai un obiettivo. Rinnovare la tua immagine o quella dell’azienda, come ha fatto il tuo amico che, spendendo molto meno di pochi anni fa, ha un sito web veloce e che si vede benissimo anche sul cellulare. Ma non solo. I prodotti che prima vendeva a catalogo ora sono online e con una buona indicizzazione SEO (quella tecnica che consente di essere sulle prime pagine di Google), lo stanno contattando nuovi clienti interessati ai suoi prodotti che hanno molta visibilità.


Come pubblicare un sito web responsive

Sarei un pazzo a negare che si può fare quasi gratis! In fondo bastano WordPress (CMS open source e quindi gratuito), un account base da 0.99 centesimi al mese e un “modello” gratuito (uno di quelli pre-installati per esempio). Fatto sta che se negli Stati Uniti e nel mondo esistono decine di aziende e centinaia di sviluppatori che dedicano un sacco di tempo allo sviluppo di strumenti professionali un motivo c’è. La forza di WordPress è quella di essere relativamente semplice oltre che gratis, ma di potersi interfacciare con componenti altamente sofisticati. Nati per garantire un risultato professionale. In questo caso sono i temi (le basi grafiche e gli strumenti che ti consentono di “impaginare” i tuoi contenuti). Secondo un’immagine grafica prestabilita o applicando le tue idee e la tua creatività. Fino a poter pubblicare il tuo nuovo sito web.


Temi professionali che fanno la differenza

Come pubblicare un sito web responsive

“Betheme. Usato da Gestione WP per questo sito web.”


Ne esistono a centinaia e la scelta è davvero molto difficile. I temi multiuso (multi purpose) sono quelli più usati dai professionisti. Consentono con un’unica “base” di realizzare qualsiasi tipo di sito web. Un tema professionale costa dai 30 ai 60 dollari e per non fare un’investimento sbagliato è bene leggere attentamente tutte le caratteristiche che offre. Per questo motivo e per semplificare la vita a molti, abbiamo deciso di creare una sezione del nostro sito dedicata proprio ai temi WordPress più famosi. Una nostra selezione personale, che troverà nella scelta dei prodotti, molti altri professionisti d’accordo con noi.


Descrizioni, commenti e facile acquisto

Se sei un appassionato alle prime armi troverai particolarmente utile questa sezione che si svilupperà in futuro anche con una buona selezione dei migliori plugin (i componenti aggiuntivi che permettono funzionalità specifiche). Nel frattempo vogliamo darti la possibilità di esplorare il mondo dei temi WordPress. Leggere le schede descrittive dei prodotti e qualche commento dei nostri utenti. Poterli acquistare direttamente dal nostro sito cliccando il bottone acquista, che ti porterà direttamente su Themeforest, il marketplace n.1 al mondo e repository di temi e plugin, dove troverai immagini e dettagli del tema.


Naviga la sezione del sito web
Temi WordPress selezionati da Gestione WP


Ogni tema ha una sua storia. Quelli citati sono sicuramente i più popolari ma ne esistono almeno altrettanti validi. I webmaster e i web designer sanno bene che ogni tema può avere una curva di apprendimento più o meno ampia. Per questo motivo prediligono un loro set personale. Al massimo 3/4 temi premium, con i quali fare qualsiasi cosa. Un classico sito vetrina, un blog o un eCommerce con il famoso plugin WooCommerce, già ben descritto in questo mio articolo: Creare eCommerce con WordPress. Come sempre ai posteri l’ardua sentenza. Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress 2019