Vai alla home page

Come realizzare un sito responsive

Come realizzare un sito responsive se lo chiedono ancora in molti, nonostante WordPress (l’argomento principale del nostro progetto assistenza WordPress by Gestione WP) sia ormai sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori. Ti sei mai chiesto invece cosa possa cercare su Google un professionista o un imprenditore che ha intenzione di fare un nuovo sito web?

Come realizzare un sito resposive è probabilmente il tuo “Search Intent”. Per chi mastica un po’ di SEO è chiaro che l’intento di ricerca (in italiano), sia quello che l’utente cerca su Google e per questo motivo Gestione WP con il suo nuovo sito web: sito responsive, vuole dare una risposta precisa a tutti gli amici e utenti che fanno digitano questa query.

Realizzare un sito responsive è certamente possibile con piattaforme diverse e uno sviluppo “custom” basato su un ottimo framework come ad esempio Bootstrap, ma con WordPress hai anche il vantaggio di poter indicizzare il sito su Google ed essere così “Google Mobile First”. Dando nel tempo una grande visibilità ai tuoi contenuti (le pagine e gli articoli del tuo sito web).


Come realizzare un sito responsive

È per questo motivo che il nostro nuovo dominio sitoresponsive.com, ancora”fresco di stampa” (per usare un paragone con un giornale cartaceo) si rifà alla nostra esperienza d’uso di WordPress, il CMS più usato al mondo e con costi di realizzazione e gestione competitivi. Il sito web one page (a scorrimento verticale) è già online. Nella sua veste grafica e nei suoi contenuti definitivi e, ad oggi, Lunedì 24 marzo 2019 ha già un blog con 5 articoli pubblicati.

Sito responsive vuole essere di aiuto a tutti coloro che pensano di realizzare, o hanno bisogno di chi lo faccia per loro, un sito web visibile su tutti i dispositivi. Naviga la home page per capire di cosa si tratta e trova informazioni utili sul blog.

Come realizzare un sito responsive

Fare un sito WordPress mobile

1) Installa la tua copia gratuita di WordPress sul tuo nuovo hosting account, mi permetto di consigliarti il migliore e, se necessario, acquistando l’account dalla nostra pagina SiteGround avrai assistenza gratuita. Puoi anche provare un altro servizio, ma non troverai nulla di così vantaggioso in termini di rapporto qualità prezzo.

2) Scegli un tema WordPress adatto e professionale. Puoi anche usare uno dei 3 temi a disposizione con la prima installazione di WordPress, ma se non sei pratico di codice, ti consiglio di sceglierne uno a pagamento. L’investimento è davvero minimo, parliamo di circa 40/50 Dollari, ma i vantaggi saranno enormi:

  • Aggiornamenti (per garantirti la compatibilità nel tempo con WordPress)
  • Assistenza (e supporto da parte degli sviluppatori del tema)
  • Impostazioni avanzate (tutte le funzioni grafiche nel pannello di impostazioni)
  • Visual editor (per l’impaginazione a blocchi)
  • Plugin aggiuntivi (alcuni indispensabili e per creare animazioni)

Se ancora non lo sai, abbiamo dedicato un’intera sezione di questo sito alla descrizione dei temi WordPress più importanti, aggiornati e usati dai professionisti del web di tutto il mondo. Fanno parte di una selezione di Themeforest (il marketplace n.1 al mondo) e sono descritti con le nostre schede tecniche in italiano per facilitarne la scelta anche a chi ha poca dimestichezza con l’inglese. Li trovi qui: Temi & Plugin WordPress. Hai bisogno di ulteriori spunti?


BeTheme e Bridge (temi WordPress)

Il sito web che stai navigando è un sito tradizionale composto da più pagine (per l’esattezza 50), da una sezione di eCommerce (dove acquistare la nostra Guida WordPress 2019) e da un blog, il nostro WordPress Blog con oltre 600 articoli pubblicati. Un sito tradizionale ha quindi più pagine e articoli, divisi da un menu che ne definisce le varie sezioni. Al contrario, sito responsive, è un sito web composto da una singola pagina (a scorrimento verticale) dove i contenuti scorrono dall’alto al basso e vengono richoamati ciascuno dal menu del sito. A ciò si aggiunge naturalmente il blog.

BeTheme

Il 1° sito (Gestione WP) è stato realizzato usando come base BeTheme, uno dei migliori temi WordPress sul mercato. Mentre il secondo (sito responsive) è stato pubblicato utilizzando Brooklyn, un tema WordPress molto indicato per siti web di una singola pagina. Se quindi devi realizzare il tuo 1° sito WordPress, la scelta dei componenti sarà relativa allo sviluppo del tuo progetto online. Se questi due esempi sono chiari, allora hai capito come procedere provando tu stesso. Questa nostra piccola esperienza è solo uno spunto, ma sul nostro WordPress Blog troverai decine di articoli e approfondimenti tecnici.


Conclusioni

Se invece non sei un addetto ai lavori, ma un professionista o un’azienda che sta cercando chi gli realizzi il sito web, sei nel posto giusto! Gestione WP, oltre che fornire assistenza WordPress si occupa proprio del restyling o della realizzazione di un nuovo sito web WordPress. La piattaforma CMS più usta al mondo che ti consentirà ad un prezzo vantaggioso di essere anche tu un vero protagonista online. Contattaci per ricevere un preventivo. Stay tuned, Gestione WP.

Non conosci WordPress? GUIDA 2019
Hello. Add your message here.