Creare un blog con WordPress

Creare-un-sito-web-di-successo

Per creare un blog con WordPress di successo ti voglio dare qualche suggerimento sulla gestione dei contenuti. Una guida completa sulla realizzazione di siti web e blog in WordPress, sarà oggetto di una serie di articoli su questo nostro blog. Gestione WP è il primo sito web italiano di assistenza WordPress e restyling blog e siti web. Vuoi un blog che funzioni davvero? Contatta Gestione WP.

Ti voglio spiegare come creare un blog con WordPress e tutto quello che devi fare per avere una buona presenza su Internet utilizzando WordPress come il principale strumento di supporto al tuo business per avere successo. Sei convinto che un buon sito web o un blog possa essere fatto con WordPress, con la scelta di un ottimo tema e qualche ottimo plugin che lo possa rendere ancora migliore? Vediamo assieme anche come poter raggiungere un vasto pubblico online e poter fare più conversioni e vendite.


Installa WP, tema e plugin

Creare un blog con WordPress

Hai scelto il tuo hosting account? Voglio ricordarti che se userai account gratuiti andrai poco lontano. Potrai benissimo istallare WordPress, ma le sue funzionalità saranno notevolmente ridotte. Ti consiglio di pensare ad un piano di account con un hosting professionale. Non a caso Gestione WP è affiliata con uno dei migliori: Miglior hosting WordPress. Ti ricordo che se attiverai un nuovo account dalla nostra pagina dedicata potrai usufruire di tutta la nostra assistenza GRATUITA!


Come avere successo con il tuo blog

Purtroppo creare un blog con WordPress di successo non è così semplice: dopo che avrai realizzato il tuo sito web WordPress non potrai certo dormire sugli allori. Questo è solo l’inizio, un grande lavoro di gestione, di aggiornamento e di azioni specifiche ti aspetta. Cercherò di evidenziarti alcune delle cose che devi fare per creare un blog e gestirlo efficacemente nel corso del tempo. Queste sono le 5 aree chiave e oggi parleremo dei contenuti. Negli articoli successivi parleremo delle altre 4 aree specifiche:

  • Contenuti (pubblicazioni, condivisioni e commenti)
  • Codice (pulizia e ottimizzazione)
  • Performance (page speed ed esperienza utente)
  • Backup (salvataggio e ripristino)
  • Sicurezza (attacchi hacker e spam)

Creare un blog di successo è abbastanza difficile e come si dice: “Uno su mille ce la fa.”

Tantissimi utenti pubblicano articoli sul proprio blog, anche con l’aiuto di strumenti dedicati, alcuni dei quali citerò in questo blog. Ma può essere un lavoro duro, soprattutto se vuoi avere un sito con alti livelli di traffico, che attiri tanti visitatori, ma che garantisca anche la sicurezza e dove tutto sia sotto controllo.


Creare un blog con WordPress: gestire i contenuti

La gestione e l’aggiornamento dei contenuti per creare un blog con WordPress di successo è abbastanza facile. È necessario creare i tuoi contenuti, condividerli e coinvolgere le persone nel leggere e commentare. Facendo queste cose realizzerai un blog che incoraggia le persone a tornare regolarmente e che viene trovato dai motori di ricerca.

  • Pianificazione delle pubblicazioni
  • Condivisione di contenuti
  • Gestione degli utenti iscritti e dei commenti
  • Pubblicazione regolare dei tuoi contenuti

Nei primi giorni di lavoro sul tuo nuovo blog, probabilmente avrai un sacco di adrenalina e scriverai nuovi contenuti con una certa frequenza. Col passare del tempo sarai inevitabilmente distratto da altre cose, perderai il tuo entusiasmo, iniziando a pubblicare sempre meno frequentemente. Col tempo rischierai addirittura di interrompere le pubblicazioni.


Pianifica le tue pubblicazioni

Se desideri che gli utenti continuino a frequentare il blog e che Google lo indicizzi sempre meglio non puoi permetterti di fermarti. È necessario quindi pianificare le future pubblicazioni fin dall’inizio.

Se ora hai un sacco di idee, non pubblicarle ancora tutte: salva gli articoli come bozze o in forma di nota e pubblicali in un secondo momento, quando non avrai più così tante idee e tanto tempo.


Diffondi gli articoli

Una volta che hai preparato e pubblicato un contenuto, informa gli utenti. Hai qualche strumento a disposizione:

Aumenta le iscrizioni – Invoglia gli utenti ad iscriversi al tuo sito o blog (magari con un omaggio, come un e-book gratuito). Puoi usare plugin come MailPoet per notificare automaticamente i tuoi utenti sul quando pubblichi nuovi contenuti, o inviare a loro un report dei nuovi articoli e delle tue promozioni.

Utilizza i Feed RSS – WordPress creerà automaticamente un feed RSS. Puoi anche usare un widget che stimoli l’utente ad abbonarsi.

Usa i social media – Se il contenuto è pubblico, i social media sono senz’altro il modo migliore per aumentarne la diffusione. Non fare però l’errore di condividere troppo: sprecherai un sacco di tempo con risultati poco significativi.
Identifica invece la migliore piattaforma social in base ai tuoi contenuti e costruisci una presenza su di essa. Cerca di capire i giorni e le ore di maggior traffico su quel social media e pianifica le tue pubblicazioni. Uno strumento come Hootsuite ti può aiutare con i messaggi di pianificazione.

Usa i plugin – Plugin come Ultimate Facebook e POWr Twitter Feed, ti aiuteranno ad inviare automaticamente i contenuti ai tuoi account social media al momento della pubblicazion. Plugin come ShareThis inoltre incoraggeranno i lettori a condividere i tuoi contenuti anche con i propri account social.


Gestisci i commenti

Per gestire al meglio i commenti è importante capire come hai intenzione di permettere ai lettori di esprimere le loro opinioni. Vuoi consentirgli di fare domande e analizzare le loro risposte? Ricorda che su alcuni siti potrebbe non essere necessario attivare i commenti. Ma  se stai lanciando un blog, i commenti daranno la sensazione che ti stai preoccupando di quello che gli utenti pensano dei tuoi contenuti. È probabile che leggendo i commenti di altri, gli utenti torneranno sul tuo blog. Queste sono alcune delle domande che potresti farti e trovare delle risposte:

  • Vuoi permettere a chiunque di inviare commenti, o vuoi prima approvarli?
  • Se qualcuno ha già avuto un commento approvato, vuoi far loro commentare senza dover approvare in futuro?
  • Gli utenti si devono registrare per commentare?
  • Vuoi utilizzare uno strumento di terze parti per i commenti? Oppure lasciare che i lettori usino i loro account di social media?
  • Quante volte leggerai i commenti?
  • A che tipo di commenti gli utenti possono rispondere? Vuoi che rispondano a tutti o stabilire una serie di criteri diversi?

La prima cosa che devi fare per creare un blog con WordPress è configurare le impostazioni nelle schermate di amministrazione. In Impostazioni -> Discussione: scegli le opzioni che funzionano meglio per il tuo sito, e ricordarti che se accedi ai commenti dall’esterno lo potrai fare solo per i nuovi articoli, quindi avrai bisogno di eliminare manualmente le discussione nei tuoi vecchi post o usare un plugin. 


Creare un blog di successo

Guarda le impostazioni

Nella schermata delle impostazioni di discussione, è possibile definire se i commenti sono consentiti, se gli utenti devono effettuare il login per lasciare un commento, se sarai tu a  moderare i commenti prima che vengano pubblicati e se vuoi permettere alle persone che hanno postato dei commenti, di inviare di nuovi senza che questi debbano essere moderati. Una volta registrate queste impostazioni, è necessario gestire i commenti e rispondere.

La gestione assieme alla notifica via mail può avere un impatto negativo sulla tua produttività. Ti consiglio di pianificare in quale momento della giornata da dedicare alla gestione dei commenti. Questi sono alcuni suggerimenti:

1) Assicurati di abilitare il plugin Akismet, in bundle con WordPress, per cancellare lo spam nei commenti.

2) A volte un altro lettore risponderà ad un commento invitando gli utenti a rispondere ad una sua domanda o avvierà una discussione. Questo sarebbe un’ottimo risultato! Significherebbe che il tuo blog ha conquistato l’interesse della comunità di lettori. Se aspetti un po’ prima di inviare un tuo commento come risposta è meglio, ma non ti dimenticare di rispondere o gli utenti penseranno che li stai ignorando.

3) Fai attenzione ai commenti che riempiono di elogi il tuo lavoro, senza aggiungere nulla di specifico. Spesso si tratta di SPAM. Se invece gli utenti rispondono con commenti specifici e positivi, pubblicali nel minor tempo possibile e rispondi sempre ringraziando per la risposta. Naturalmente posso esserci commenti in disaccordo con il tuo punto di vista o consiglio. Questo è molto sano in quanto incoraggia il dibattito coinvolgerà un maggior numero di utenti a commentare. Rispondi a questi commenti, ma senza metterti sulla difensiva: le tue opinioni sono altrettanto valide quanto quelle degli altri.

4) Se gli utenti (giustamente) sottolineano errori nel contenuto, ringraziali e fai le correzioni.

5) Se gli utenti pubblicano commenti diffamatori e osceni non approvarli – non fanno parte di un dibattito sano. Contrassegnarli come spam e sarà  Akismet a bloccare i commenti di sull’utente, in futuro, o semplicemente ad eliminarli.


Migliaia di commenti

Ho visto molti blog che generano migliaia di commenti sugli articoli, molti dei quali sono ripetitivi (‘Amo le tue idee su X e Y! Incredibile!’). Benvenuti tutti i commenti, ma non preoccuparti di rispondere a ciascuno! Per avere successo il tempo trascorso a scrivere nuovi contenuti sarà più apprezzato del tempo speso per rispondere ai commenti. Creare un blog con WordPress è anche questo.

Print Friendly

Vuoi un sito web veloce e sicuro?

Scopri la nostra offerta!

PASSA A SITEGROUND

© 2017 Gestione WP | Tutti i diritti riservati

Grazie per averci inviato la tua email.