Vai alla home page

eCommerce WordPress con back-end separato

eCommerce WordPress headless

eCommerce WordPress con back-end separato per dividere tutto il flusso di lavoro dalla parte grafica e di contenuti da quella gestionale del negozio online. Può essere una soluzione vantaggiosa per tutti quei siti che utilizzano molte risorse come plugin dedicati che possono potenzialmente impattare negativamente sulle prestazioni del sito.

eCommerce WordPress con back-end separato dal sito principale è una definizione inglese abbastanza difficile da tradurre in italiano. “headless eCommerce” è il termine ufficiale che definisce questo tipo di soluzione e in questo articolo, per comodità di esposizione, useremo la definizione inglese. Dopotutto il web e l’eCommerce lo hanno inventato loro.


eCommerce WordPress con back-end separato

WooCommerce, il plugin acquistato nel 2016 da Automattic (l’azienda di WordPress), fornisce funzionalità di base con le quali è naturalmente possibile creare un eCommerce. Spesso e volentieri però usiamo plugin aggiuntivi per aplicare soluzioni definite dal nostro progetto. Non a caso esistono in commercio soluzioni diverse come quelle migliori presentate da Yith, un’azienda che di questo sviluppo ne ha fatto un successo e che abbiamo descritto in questo articolo: Plugin WooCommerce Yith.

plugin Yith

Webmsater e amministratori di eCommerce sanno però e altrettanto quanto poi sia complesso gestire una quantità di plugin rilevante, specialmente in occasione degli aggiornamenti ormai molto frequenti. Per questo motivo ci viene in aiuto una soluzione di gestione eCommerce WordPress “headless eCommerce”. Vediamo in dettaglio di che cosa si tratta.


Un esempio reale

Quando imposti il tuo negozio online, tutti i dati relativi a prodotti e clienti vengono archiviati sul sito. Crei nuove pagine di prodotti, configuri opzioni di pagamento e di spedizione e gestisci gli account dei clienti sul back-end. Con una soluzione di eCommerce headless, tali attività vengono gestite su una piattaforma separata. I tuoi dati vengono quindi memorizzati su questa piattaforma, ma attraverso la tecnologia stessa, i tuoi front e back-end si sincronizzano per creare un insieme omogeneo.

La tua soluzione di eCommerce headless gestirà invece le funzionalità del tuo negozio online. Il CMS (WordPress) e il tema, determinano come appare il tuo negozio, ma non come funziona. In questa soluzione ci sono diversi pro e contro.


I vantaggi dell’utilizzo di una soluzione headless

Il vantaggio più significativo di un eCommerce headless è il suo impatto sulle prestazioni del sito. Poiché tutti i dati del tuo negozio sono conservati su una piattaforma separata, il sito web avrà un’ottima velocità di navigazione. L’aumento delle prestazioni è naturalmente un aspetto di fondamentale incremento delle vendite. Inoltre, la memorizzazione dei dati dei clienti gestita separatamente dal resto del sito migliora la sicurezza. Se il tuo sito web subisce un attacco, non dovresti preoccupartene.

Infine, l’eCommerce headless è molto più scalabile rispetto ad altre soluzioni come WooCommerce. Non devi preoccuparti di ulteriori dati che rallentano il tuo sito o occupano spazio sul tuo server. Se il tuo negozio decolla, puoi concentrarti sui contenuti, il marketing e la qualità dei tuoi servizi, invece di preoccuparti della gestione tecnica del sito.


Gli svantaggi dell’utilizzo di una soluzione headless

Ci sono anche dei lati negativi nell’usare un eCommerce headless. Mentre WooCommerce ti consente di eseguire il tuo sito web e archiviare tutto da un’unica dashboard, dovrai spostarti avanti e indietro tra le due diverse piattaforme. Rischiando di perdere il controllo. Poi c’è la questione del costo. Di solito cerchi dei plugin gratuiti per abbattere il costo iniziale del progetto e non sei disposto ad investire in altro (anche se i plugin migliori sono sempre a pagamento).

eCommerce WordPress

Come impostare un negozio online con una piattaforma headless

Se sei interessato a costruire una piattaforma di eCommerce headless, non ci vuole molto per iniziare. Con i passaggi successivi voglio guidarti al meglio su tutte le azioni da compiere.

1) Scegli e configura una piattaforma di eCommerce headless adatta alle tue esigenze

Esistono molte soluzioni eCommerce che supportano un approccio headless. Tuttavia, ti suggeriamo BigCommerce, poiché si integra con WordPress. Se hai in mente un tipo specifico di negozio online, puoi provare a cercare soluzioni di eCommerce headless, che soddisfino in modo specifico le tue esigenze. Ad esempio, potresti prendere in considerazione anche l’utilizzo della piattaforma come OroCommerce se sei interessato ad un eCommerce  B2B.

Una volta scelta la tua piattaforma, dovrai configurare il tuo negozio. Questo processo è simile alla creazione di qualsiasi altro tipo di soluzione di eCommerce. Sarà necessario creare prodotti, specificare i metodi di spedizione e di pagamento e passare a qualsiasi altra impostazione richiesta per l’installazione.


2) Costruisci il front-end del tuo sito con WordPress

Mentre BigCommerce o un altro eCommerce headless gestiscono il back-end del tuo negozio, dovrai creare il front-end per mostrare la tua merce. È inoltre consigliabile includere contenuti aggiuntivi, ad esempio una home page, la sezione Informazioni e un blog. Cosa di meglio allora che usare WordPress? WordPress è un’opzione flessibile, scalabile e a basso costo. Può aiutarti a creare e pubblicare un blog e puoi espandere le sue funzionalità con temi e plugin.

Una volta che il front-end del tuo negozio è pronto, dovrai collegarlo alla tua piattaforma di eCommerce headless. Se lavorerai con BigCommerce e WordPress, questa procedura è semplice. Tutto ciò che serve per iniziare è un account BigCommerce, il tuo sito WordPress e il plugin BigCommerce per WordPress.


3) Gestisci il negozio online

Tutta la gestione degli ordini, la gestione delle scorte e la gestione degli account dei clienti devono svolgersi in BigCommerce, quindi è necessario effettuare il check-in sul proprio account ogni giorno. Allo stesso modo, dovrai controllare e aggiornare sul tuo sito WordPress aggiornamenti, commenti e contenuti quotidiani.

Una delle attività di manutenzione più importanti è la sincronizzazione del tuo account eCommerce con il sito web. Ciò garantisce che il tuo inventario sia aggiornato. Puoi automatizzare questo processo per BigCommerce con l’impostazione di frequenza di sincronizzazione in WordPress. Inoltre, è possibile integrare l’account BigCommerce in più siti WordPress.


Conclusioni

Ci sono molti fattori da considerare quando si decide di iniziare un progetto di eCommerce. Se da una parte WordPress offre una soluzione “all inclusive” con il plugin WooCommerce, dall’altra potrebbe essere conveniente impostare un eCommerce WordPress con back-end separato. In entrambi i casi siamo a disposizione per una consulenza dedicata. Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress 2019