Vai alla home page

Form contatti WordPress adeguati al GDPR

Creare una form contatti WordPress adeguata alla normativa europea sulla privacy si è reso necessario dal 25 maggio 2018. Vediamo assieme come realizzare un’ottima pagina di contatti che contiene la form realizzata con uno di questi 2 plugin: Gravity Forms e Contact Form 7. 

Form contatti WordPress. Visibile su Desktop e Mobile, serve per inviare una richiesta di informazioni all’azienda o contattare un membro dello staff. Un modulo che non può mancare su nessun sito web e che generalmente corrisponde alla pagina: Contatti. Forse una delle pagine più visitate di un sito web. Motivo per il quale dobbiamo studiare una grafica e un’impaginazione dei contenuti semplice e di facile consultazione e naturalmente adeguata alla normativa europea GDPR.


Form contatti WordPress adeguati al GDPR

Per realizzare la pagina dei contatti utilizziamo il nostro tema WordPress installato, che magari comprende giù un modello pre-impostato, creando una nuova pagina da un layout predefinito, altrimenti useremo il Visual Editor per comporne gli elementi che saranno un modulo di testo, la nostra form di contatto e la mappa di Google. I testi della pagina serviranno ad informare gli utenti sulla possibilità di inviare una richiesta di contatto e conterranno anche tutti i riferimenti come email e numero di telefono, qualora l’utente volesse avere subito un contatto diretto. Per il modulo della form contatti useremo uno di questi 2 plugin:

  • Gravity Forms (il plugin più completo a pagamento)
  • CF7 (il plugin più usato e gratuito)

Sia nel 1° che nel 2° caso, le corrette impostazioni necessitano di un minimo di conoscenza di HTML. Inoltre aggiungeremo al nostro modulo di contatto un “check box” obbilgatorio con le informazioni e link alla pagina di Privacy Policy, al fine di rendere la form adeguata alla normativa europea GDPR, che prevede il consenso all’informativa.

Gravity Forms

Gravity Forms: la logica condizionale

Con Gravity Forms puoi creare praticamente qualsiasi tipo di modulo, compresi sondaggi, moduli per il caricamento di file, richieste di supporto, ordini online, quiz e questionari. Grazie al campo dell’editor di testo avanzato, Gravity Forms accetta anche i post inviati WordPress completamente formattati.

Puoi ottenere un notevole controllo sul modo in cui gli utenti possono interagire con i moduli e su come vengono gestite le voci del modulo. Queste opzioni riguardano chi riceve le notifiche di accesso al modulo e in quale formato, la possibilità di impostare la disponibilità di moduli in base alla data, al ruolo dell’utente o al numero di voci ricevute.

La funzione di logica condizionale di Gravity Forms gioca un ruolo importante nel rendere questa una delle più potenti soluzioni di form WordPress. È possibile utilizzare la logica condizionale per determinare quali campi modulo vengono visualizzati per un utente in base ai valori immessi nei campi precedenti. Utilizzando la logica condizionale è inoltre possibile abilitare il routing avanzato delle voci del modulo, contribuendo a garantire che i messaggi vengano consegnati al reparto o al membro del team a seconda del contenuto delle informazioni del modulo.


Form contatti WordPress adeguati al GDPR

Form contatti WordPress
  • Nome e Cognome (campo dati personali)
  • Email dell’utente (campo email)
  • Messaggio (campo di testo)
  • Check box (obbigatoria per la GDPR)

Precedentemente avremo creato le 2 pagine di Privacy Policy e Cookie Policy a norma. Se non sai come fare puoi sempre rivolgerti al servizio professionale offerto da Gestione WP.

GDPR

“Contattaci per adeguare il tuo WordPress alla Normativa GDPR.”


WPForms (form di contatto drag&Drop)

Per tutti quelli che vogliono un’alternativa ai 2 plugin citati, segnaliamo un altro prodotto professionale che si Chiama WPForms. Visto il costo dei pacchetti in offerta lo consideriamo un prodotto professionale dedicato in particolar modo alle web agency che, con una spesa di 299.50 Dollari all’anno possono acquistare una multilicenza per poter gestire un numero infinito di siti WordPress. Con WPForms, non è necessario assumere uno sviluppatore WordPress o persino toccare una singola riga di codice per creare un modulo di contatto. In alternativa esiste naturalmente la versione free: wpformslite.


Creare la pagina dei contatti

Impostiamo i contenuti della pagina su 2 colonne e nella prima colonna di sinistra inseriamo testo e “call to action” (indirizzo, email e telefono) . La colonna di destra invece ci serve per copiare lo shortcode generato dal modulo di Gravity Forms o di CF7 che abbiamo precedentemente impostato e personalizzato. Qualche modifica ai CSS renderà il modulo molto preciso e graficamente attraente. Al piede della pagina e prima del footer inseriamo la mappa di Google.

Mappa di Google

Nel caso della nostra pagina contatti, si tratta di un modulo avanzato di BeTheme, il tema usato per il nostro sito web. Con questo modulo, previa impostazione della API di Google Maps, possiamo scegliere la grafica della mappa (snazzy maps) e inserire una ulteriore “etichetta” contenente tutti i nostri riferimenti. Nota bene: L’uso delle API di Google Maps presuppone una registrazione alla piattaforma come sviluppatore con la creazione di un nuovo progetto e il conseguente addebito sul proprio account di un costo che varia in base ad un certo numero di visualizzazioni.


Contatti adeguati alla normativa europea

Ti ricordo che, per adeguare la tua form di contatti WordPress alla normativa europea GDPR dovrai inserire del testo aggiuntivo alla fine dei campi utente. Nel nostro caso, sotto al campo del messaggio, noterai tre righe che fanno riferimento alla privacy policy (con link alla pagina) e sotto ancora un pulsante di spunta obbligatorio. Solo in questo modo e con questa modifica la tua form sarà aggiornata e a norma di GDPR, in modo semplice grazie al plugin Contact Forms.


Conclusioni

Avrai capito meglio come realizzare la tua pagina di contatti WordPress. Deve contenere le necessarie informazioni (compreso un modulo personalizzato e a norma GDPR), affinché i tuoi utenti possano contattarti. Gestione WP ti offre assistenza WordPress, hai bisogno di una consulenza? Siamo online, questo è proprio il caso dire: Contattaci! Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress 2019