Vai alla home page

GDPR privacy aggiornata con WordPress

Regolamento europeo privacy 960x480 - GDPR privacy aggiornata con WordPress

Di GDPR privacy ne abbiamo parlato tantissimo da novembre 2017. Pensiamo di aver pubblicato tutto quello che serviva ad essere informati sulla normativa europea, compresi utili test ai plugin WordPress più usati. Da maggio 2018 offriamo il nostro servizio di adeguamento del sito WordPress, il blog e il tuo eCommerce. Approfitta della nostra offerta ad un costo competitivo.

Hai un sito WordPress, un blog o un eCommerce e li devi aggiornare alla GDPR privacy ma non sai ancora esattamente cosa fare? Per informarti basta leggere uno dei nostri articoli.  Un esempio: GDPR italiano (in regola anche WordPress). Puoi anche scaricare il PDF ufficiale che trovi subito disponibile sulla nostra offerta qui: Nuovo regolamento privacy su WordPress.


GDPR privacy aggiornata con WordPress

Aggiornare un sito WordPress, il blog o il tuo eCommerce alla GDPR privacy, si è reso necessario dal 25 maggio 2018. Data in cui la normativa europea sulla privacy è entrata in vigore. Sul web se ne è parlato e se ne parla ancora tantissimo ma molti utenti non hanno le idee chiare. Anche perché diverse aziende o professionisti si sono proposti per fare l’aggiornamento, comunicando cose fondamentalmente sbagliate. E non esiste come una cattiva comunicazione per creare confusione agli utenti.

GDPR privacy 2018 aggiornata

Cookie Law – Distinguiamo innanzitutto la normativa sui cookie (Cookie Law) in vigore dal 2016 con la normativa sulla privacy. Sono 2 cose distinte anche se oggi “integrate”. La prima impone l’uso di un “banner” che informi l’utente in modo semplice sull’uso da parte del sito web di cookie di vario genere, tra i quali quelli di profilazione. Tale evidenza deve essere chiaramente visibile su qualsiasi pagina del sito WordPress al 1° accesso e comodamente disattivabile cliccando un bottone. Alle stesso tempo deve informare su come disabilitare i cookie durante la navigazione (con un link di Opt-out che rimanda ad una pagina di informazioni tecniche). Per la legge è sufficiente questo sistema di semplice realizzazione.

GDPR privacy aggiornata con WordPress

“GDPR privacy aggiornata anche per WordPress dal 25 maggio 2018.”


Privacy policy aggiornata – Comprende un documento con valenza legale, che dichiara quali componenti di profilazione e componenti che raccolgono “dati di seconda mano” vengano utilizzati dal sito e per quali scopi. Viene compilato in base all’analisi dei componenti installati sul sito (cookie compresi) che devono essere correttamente dichiarati (ciascuno avrà un link alla sua rispettiva privacy policy). La pagina di privacy policy così impostata deve essere evidente su tutte le pagine del sito, motivo per il quale si è soliti inserirla nel footer. La privacy policy può essere creata con le seguenti modalità:

  • Attraverso servizi online a pagamento ricorrente (un esempio è iubenda)
  • Grazie alla consulenza di un legale (il nostro legale)
  • Usando le nostre policy pre-compilate e aggiornate (le copiano tutti)

Hosting account GDPR

Ecco un altro valido motivo per scegliere SiteGround, il nostro hosting provider, grazie al quale potrai beneficiare della nostra assistenza WordPress gratuita. SiteGround è stato uno dei primi hosting provider ad adeguarsi alla normativa europea, come abbiamo riportato in questo nostro approfondimento: Regolamento privacy e SiteGround. Inutile quindi sistemare tutto quello di cui sopra se poi, come spesso succede per risparmiare qualche Euro e avere un servizio non professionale, il tuo hosting account non è adeguato alla GDPR. Con un account a norma i tuoi dati (e i dati personali degli utenti) saranno sempre al sicuro.


GDPR privacy aggiornata: l’offerta di assistenza WordPress

Gestione WP, il 1° sito online di assistenza WordPress offre un servizio di adeguamento alla normativa europea. Valido per tutti i siti WordPress (anche multilingua con il plugin WPML). Siamo disponibili nel fornirti un’analisi gratuita del sito che evidenzia dove e come sia necessario intervenire, per poi inviarti un preventivo preciso di tempi e costi. Normalmente adeguiamo un sito entro le 36 ore. Ma l’occasione è anche quella di eseguire un’analisi scrupolosa che possa evidenziare ulteriori lacune.

OFFERTA GDPR

Ti faccio solo un esempio: non sarà possibile aggiornare alla GDPR privacy un eCommerce, se a sua volta il tema o il plugin WooCommerce non saranno aggiornati e ti garantisco che molti clienti si presentano con sito web non aggiornato da mesi, se non da anni. Presta perciò particolare attenzione agli aggiornamenti (anche per contenere i costi dell’adeguamento alla GDPR privacy). Ma sappi che in ogni caso siamo a disposizione con la nostra assistenza WordPress. Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress 2019