Inbound Marketing b2b | Strategie di comunicazione
Mostra tutto

Inbound Marketing b2b per fare rete

Inbound marketing b2b 960x480 - Inbound Marketing b2b per fare rete

Tutti parlano di inbound marketing b2b. Le nuove frontiere della comunicazione sono anche quelle social, dove il tam tam digitale amplifica la percezione e il bisogno di prodotti, servizi e offerte, quando alla base c’è un vero progetto di business e naturalmente di marketing. Sei sicuro di sapere davvero come tutto questo ha avuto inizio e come fare? Te lo spiego in questo articolo. Ecco quali sono i 4 comandamenti dell’inbound marketing b2b.


Non solo WordPress, ma anche Internet, la grafica e l’immagine coordinata, la comunicazione e naturalmente il marketing digitale è quello che ruota attorno all’inbound marketing b2b. Tutto naturalmente parte dal tuo unico asset proprietario: il tuo sito web. Fare inbound marketing b2b serve ad acquisire nuove relazioni, contatti con potenziali clienti, convertire gli utenti ai tuoi servizi e più in generale “fare rete” usando i potenti strumenti che il web ci mette a disposizione.

Grazie al sapiente uso del potenti strumenti digitali che hai a disposizione, la tua strategia di comunicazione non sarà più solo offline (brochure, depliant, catalogo, un semplice biglietto da visita). Usando WordPress e i canali digitali (la comunicazione online) a disposizione come il sito web, i social network, l’invio di newsletter e l’email marketing, porterai alla tua azienda quello che stai cercando: farti conoscere e far conoscere ad un pubblico molto ampio le tue offerte e i tuoi servizi.


Inbound marketing b2b: nasce nel 2006 e arriva in Italia nel 2014

Tutto è nato da quella che nel 2006 era una piccola startup di Cambridge, fondata a pochi passi dal famoso MIT (Massachesetts Institute of Technologies). Sto parlando di HubSpot, una delle più famose aziende presenti su Internet. Quando è stata fondata questa realtà, internet era ancora visto come uno strumento difficile da utilizzare, riservato ad una elite di tecnici e smanettoni. I ragazzi di HubSpot invece, hanno avuto il coraggio di promuoversi con un metodo nuovo definito: inbound marketing.

Ad oggi HubSpot rappresenta un punto di riferimento di tutto il settore del marketing digitale. Grazie ai suoi consigli e al CMS creato appositamente. Ha permesso a migliaia di clienti di promuovere la propria attività e vendere prodotti online. Come spesso accade, in Italia l’inbound marketing è arrivato dopo diversi anni, grazie a qualche pioniere che guardando oltreoceano, ha visto nell’inbound marketing una grande opportunità di crescita e di business


L’inbound marketing b2b di HubSpot

“Mettere al centro del proprio marketing il cliente e non il prodotto.” – È questo il vero significato di inbound marketing e dietro questa definizione si nascondono i segreti per mettere in campo una strategia vincente. La forza di questo tipo di marketing sta anche nell’adattabilità a qualsiasi tipo di business e di azienda. Lo strumento è WordPress, il canale è il web.

Comprendere i bisogni, le necessità e i desideri dei clienti offrendo servizi che vadano in contro a queste richieste garantisce un flusso continuo di clienti. Il prodotto però non passa in secondo piano. Non puoi pensare di offrire un prodotto scadente. La qualità del prodotto è fondamentale per avere clienti soddisfatti che parleranno positivamente di te.

inbound marketing b2b

“Il marketing b2b è necessario per raggiungere i tuoi obiettivi.”


L’inbound marketing si può applicare sia ad una azienda già avviata che ad una startup appena lanciata. È una tipologia di marketing che non richiede grandi investimenti. L’inbound marketing è qualche cosa che appartiene all’azienda e proprio questo elemento differenzia l’inbound marketing dall’outbound marketing (il tipo di marketing più diffuso in Italia).


Ecco la soluzione

Nella nostra quotidianità l’autbound marketing è sempre presente. Parlo ad esempio dei cartelloni pubblicitari: da quelli stradali a quelli attaccati agli autobus. Questo tipo di marketing richiede grandi investimenti per affittare lo spazio pubblicitario, sperando poi che le persone (qualsiasi tipo di persone) leggano casualmente l’annuncio. 

Nella pratica, l’inbound marketing b2b permette di porsi in una posizione in cui sarà il cliente a cercare la soluzione che l’azienda è in grado di risolvere. Queste richieste di aiuto sono elementi reali, determinati dai 38 milioni di italiani che sono connessi ad internet. Il 48% dei quali ha effettuato almeno un acquisto online nell’ultimo anno. Non è quindi una pura illusione, ma una opportunità. Le persone si stanno abituando sempre di più a cercare informazioni sui prodotti prima di fare un acquisto.


I 4 comandamenti dell’inbound marketing b2b

Per riassumere, voglio spiegarti meglio quelle che sono le varie fasi per trasformare un un tente in un cliente soddisfatto:

  • Attrazione – La prima fase dell‘inbound marketing dove si inizia ad attrarre il potenziale cliente verso il nostro business. Fornisci indicazioni sul modo in cui il nostro prodotto o servizio può andare in contro alle sue necessità e risolvere un determinato problema.
  • Conversione – Dopo essere stati trovati dai potenziali clienti e aver fornito contenuto di valore, invita l’utente a compiere un’azione. Non si tratta di un’azione di acquisto, ma di concederti il diritto di ricontattarlo per proporgli offerte commerciali relative al prodotto che può risolvere il suo problema.
  • Chiusura – Avendo portato il cliente a conoscere l’azienda, e la capacità di risolvere il problema, il potenziale cliente si fiderà di te e sarà in grado di capire che quello che gli stai proponendo è il miglior prodotto per risolvere le sue necessità.
  • Delizia – Anche dopo l’acquisto il cliente non va abbandonato, ma va trasformato in un “ambasciatore”. Questa parte viene realizzata attraverso un’assistenza post vendita di rilievo e attraverso offerte commerciali specifiche per chi è già cliente.

Inbound marketing b2b con WordPress

Il tuo sito web WordPress è il tuo alleato per mettere in campo una strategia di inbound marketing. Nei prossimi articoli ti spiegherò meglio come trasformare il tuo sito web 2.0 grazie anche anche all’inbound marketing. Come però hai già notato, Gestione WP, il primo sito dedicato ad assistenza WordPress usa l’inbound marketing in ogni sua forma più evoluta.

Media kit

“Amplifica la tua comunicazione con azioni di inbound marketing b2b.”


La nostra attrazione sono servizi di qualità superiore. La strategia di conversione è ben evidente con una popup che ti raggiunge allo scorrere delle nostre pagine. Ti invitiamo a conoscere i dettagli del nostro corso WordPress completo. Le nostre pagine dei servizi offerti chiudono con informazioni utili al tuo business. Naturalmente il nostro blog ricco di news ti delizia con articoli che motivano sempre le nostre azioni. I nostri clienti sono il bene più prezioso che abbiamo. Le nostre offerte sono dedicate anche a te! Contattaci per una consulenza GRATUITA! Stay tuned, Gestione WP. Maggiori info: info@gestionewp.it

Print Friendly, PDF & Email
Marcello Moresco
Marcello Moresco
Marcello Moresco è un Visual Designer - SEO SpecialistMarcello Moresco è specializzato nella realizzazione di nuovi progetti di comunicazione 2.0. Gestisce il gruppo Facebook: Wordpress facile e si occuperà di rinnovare la tua immagine digitale. CEO e project manager di Gestione WP gestisce questo sito web e tutti i servizi assieme agli altri professionisti del team Gestione WP. Contattaci per una consulenza GRATUITA! Risponderemo subito studiando assieme le migliori soluzioni.


WordPress | SEO | Formazione | Marketing
Prenditi una pausa caffè.
Velocità di navigazione a 80 Euro!


Email: info@gestionewp.it | Mobile: 346 1627800
© 2017 Gestione WP