Vai alla home page

Migliorare il posizionamento di un sito WordPress

Migliorare il posizionamento di un sito è l’obiettivo degli utenti che cercano di indicizzare i contenuti per raggiungere le prime pagine di Google. Chi ha un sito WordPress è certamente avvantaggiato rispetto a chi usa altre piattaforme. Se anche tu stai cercando di posizionare meglio il tuo sito web, continua a leggere, scoprirai come fare e come Gestione WP potrebbe esserti utile.

Migliorare il posizionamento di un sito è il 1° degli obiettivi una volta pubblicato il tuo progetto online. Se usi WordPress le cose sono più semplici rispetto all’uso di altre piattaforme. Come forse già sai, infatti, WordPress è considerato da tutti i professionisti che lo usano, particolarmente “Google friendly”. Ma forse ancora non sai bene come fare a posizionare i tuoi contenuti o quali siano le tecniche giuste, se è così, continua a leggere questo articolo del nostro WordPress Blog.


Migliorare il posizionamento di un sito WordPress

Per migliorare il posizionamento, il tuo sito web innanzitutto deve avere determinate caratteristiche di mobilità e velocità di navigazione, che sono tra i primi punti fondamentali di una buona strategia SEO (Search Engine Optimization). Tutto inizia infatti da un vero e proprio “tagliando tecnico”. Un sito WordPress veloce (3 secondi o meno) è meglio e più facilmente indicizzato nelle SERP dei motori di ricerca e di conseguenza anche i contenuti saranno molto meglio posizionati.


Page speed (velocità di navigazione)

La page speed di un sito WordPress

La page speed è uno degli interventi che assistenza WordPress esegue sui siti dei propri clienti al termine del restyling o della pubblicazione del nuovo sito web. Leggi questo articolo dove troverai ulteriori informazioni: sito veloce e ottimizzato. Assicurati di conseguenza che la navigazione sia veloce sia sui dispositivi Desktop che su quelli Mobili. Da agosto 2018, con l’aggiornamento “Google Mobile First”, infatti, Google tiene molto in considerazione l’indicizzazione sui dispositivi mobile.


On page SEO (la strategia sulle keyword e l’editing SEO)

Definiamo on page SEO un’insieme di tecniche e di strategie relative all’ottimizzazione di WordPress e dei contenuti. Una buona strategia sarà indispensabile per migliorare il posizionamento del tuo sito WordPress.

Altrettanto dovrai preoccuparti di effettuare alcune operazioni tecniche fondamentali come la creazione di un file robots.txt, l’indicizzazione della mappa del sito su Google (aprendo e gestendo un account Google Search Console), la correzione degli errori 404 di vecchi url non più attivi. Per questa ultima situazione ti consiglio questo plugin WordPress: SEO redirection, che nella sua versione premium ti sarà davvero utile, facendoti risparmiare veramente un sacco di tempo e di lavoro manuale.

Migliorare il posizionamento di un sito WordPress

“Long Tail Keyword, in italiano: parole chiave a coda lunga.”


Ma la cosa più importante per migliorare il posizionamento di un sito, sarà definire per prima cosa una strategia di scelta delle keyword più efficaci, per poi applicarla ai tuoi contenuti. Rispettando anche regole di sintassi SEO precise. Anche in questo caso puoi rivolgerti allo staff di Gestione WP che potrà darti una consulenza dedicata indicandoti la strada giusta.


Editing SEO e Search Intent

Le attività di editing dei contenuti dovranno inoltre tenere conto in primis dell’intento (Search Intent) che è il vero motivo per il quale i tuoi  utenti dovrebbero continuare a leggere e apprezzare una pagina o un articolo. Chiunque digiti qualche cosa su Google lo fa perché cerca qualche cosa, quindi il suo “intento” andrebbe rispettato con un contenuto che non presenti solo qualche keyword qua e là, ma che soddisfi realmente il bisogno di una “soluzione” da parte degli utenti.

Search intent

“Utilizza questa piattaforma gratuita per verificare le tue keyword.”


È poi necessario che il testo sia davvero unico e originale (vietato il copia e incolla) e che rispecchi una corretta sintassi SEO. Inserire un titolo h1, un titolo h2 che contengano entrambi la keyword, oltre a molte altre caratteristiche sarà fondamentale per permettere a Google di capire di cosa stai parlando. Anche in questo caso ti verrà in aiuto un plugin come Yoast.

Come un vero e proprio dizionario ortografico, questo plugin ti aiuterà nell’editing dei tuoi contenuti evidenziando le lacune del testo (formattato per la SEO) con dei pallini rossi. Al contrario, indicherà con pallini verdi quello che è già corretto. Ricordati che anche le immagini sono importanti per un buon posizionamento. Dalla ricerca per immagini, infatti, risulta circa un 15% della ricerca organica totale di un contenuto. Assicurati quindi che anche le immagini abbiano i giusti attributi e che contengano nel nome/descrizione la keyword che avrai trovato e impostato. Quando tutto sarà impostato potrai pubblicare e… aspettare.


Migliorare il posizionamento di un sito: conclusioni

Per migliorare il posizionamento di un sito, le cose da fare sono tante. Impossibile descriverle tutte in un articolo, ma se navigherai con attenzione il nostro WordPress Blog (con oltre 500 articoli sempre aggiornati) troverai sicuramente altri utilissimi spunti. Digita per esempio: “SEO” nel campo di ricerca avanzata. Se usi WordPress avrai “vita più semplice”, ma se non sei ancora riuscito ad ottenere buoni risultati puoi contare su di noi! Contatta Gestione WP per ricevere una consulenza, sapremo consigliarti al meglio, o intervenire con la nostra assistenza WordPress. Stay tuned, Gestione WP.

Ciao! Posso aiutarti?
Assistenza WordPress
Ciao! Posso esserti utile?