Vai alla home page

Perché ti potrebbe occorrere un sito di eCommerce

Nell’ambito del commercio online, si sono sviluppati molti nuovi servizi che prima non esistevano. Non c’è momento migliore che ora per aprire finalmente un’attività di eCommerce: al contrario di ciò che si potrebbe pensare, non servono nemmeno competenze troppo avanzate per inaugurare un sito web in grado di ospitare la vostra attività.

La parte difficile è però, in primo luogo, trovare un’idea vincente, che vi faccia guadagnare un discreto numero di compratori. Ma non basta: è anche necessario che la vostra pagina web risulti competitiva e salga ai primi posti di Google. Sembra complicato? Fortunatamente, seguendo alcuni consigli di questa guida, potrete aprire l’attività commerciale dei vostri sogni in men che non si dica.


Aprire un sito eCommerce potrebbe essere un’idea vincente

I siti web sono ormai un importantissimo strumento di marketing, sia per le aziende che per la singola persona. Con un semplice sito web, si comunicano al proprio interlocutore tutte le informazioni utili per essere contattati, senza che possano insorgere equivoci.

Proprio per questo, avere sito web WordPress, ben strutturato e leggibile è fondamentale per attirare l’attenzione e promuoversi nella maniera migliore possibile. Un sito web è quindi un servizio ricercatissimo, in grado di attirare sia utenti singoli ma anche potenzialmente grandi aziende. Se volete imbarcarvi in un’attività di eCommerce, è necessario che il vostro sito sia competitivo nei motori di ricerca e che i vostri compratori siano soddisfatti. Per far questo ovviamente dovete offrire servizi di qualità, ma questo è soltanto una parte del tutto: infatti una buona porzione del posizionamento su Google è decisa dalla qualità del vostro hosting. Ma di cosa si tratta?


Hosting: cos’è e come mai sceglierlo bene è importante

Per fare in modo che la vostra pagina sia visitabile dagli utenti della rete, essa ha bisogno di essere ospitata su un server fisico, essere in grado di permetterne l’accesso a utenti di tutto il mondo ovunque si trovino.

È qui che entrano in gioco gli hosting provider. Il loro servizio è semplice: offrono di ospitare su server di loro proprietà le pagine web dei clienti. Ecco qui altre informazioni affidabili su tali servizi. Scegliere a casaccio un servizio di hosting però non è la cosa giusta da fare, soprattutto per un’attività di eCommerce. Ci sono dei fattori molto importanti che sono da tenere in considerazione durante la scelta, per assicurarvi di scalare in men che non si dica le classifiche di Google. Ecco quali.

L’uptime del sito

L’”uptime del sito” è il lasso di tempo durante il quale la vostra pagina web offre un servizio continuativo. Purtroppo, avere un tempo di uptime del 100% è impossibile: però ci si può avvicinare.

Una pagina che è spesso offline, specialmente se si tratta di un sito di eCommerce, potrebbe allontanare potenziali utenti. Nessuno vuole utilizzare un servizio che potrebbe bloccarsi in qualsiasi momento. Ma il problema non è solo questo.

Infatti, una pagina con un basso tempo di uptime è penalizzata non soltanto dai visitatori, ma anche da Google, in maniera molto più diretta. Il motore di ricerca assegna infatti un punteggio SEO molto più basso alle pagine con scarso uptime rispetto a quelle che sono online la maggior parte del tempo. Questo è anche dovuto al fatto che i “crawler”, ovvero strumenti di Google che indicizzano tutte le pagine raggiungibili all’interno di un database, trovando la vostra offline la potrebbero ignorare. Rendendola temporaneamente introvabile sui motori di ricerca.


La velocità di caricamento

I problemi che si presentano nel caso di uno scarso tempo di uptime si ripresentano nel caso che la vostra pagina si carichi troppo lentamente. La maggior parte degli utenti della rete tollerano al massimo un tempo di caricamento di tre secondi prima di abbandonare il sito. E c’è di più: anche Google, nel suo motore di ricerca, assegna una priorità più bassa alle pagine lente. Fortunatamente, esistono strumenti di Google per controllare Ovviamente, fra i vari modi per migliorare queste statistiche, il più immediato è scegliere un buon hosting che sia in grado di offrire una velocità adeguata.


Il tipo di hosting

Diversi provider offrono, ad un minor costo, la possibilità di usufruire di un servizio al posto che di uno dedicato. Ciò significa che più pagine web oltre alla vostra sono ospitate sullo stesso server, condividendo lo spazio. 

Può sembrare una buona offerta, anche per il costo generalmente ridotto, ma in realtà è sconveniente per diversi motivi. Infatti, più pagina sono ospitate su un singolo server, minori sono le risorse che possono essere dedicate a ciascuna. Facendole diventare lente, poco efficienti, tendenti ai blocchi e ai crash. Tutte cose che devono essere evitate se non si vuole temere la penalizzazione di Google.

C’è anche la possibilità che, a vostra insaputa, la vostra pagina condivida il server con un’altra che, per vari motivi, è giudicata poco raccomandabile dall’algoritmo. Magari pubblica articoli poco pertinenti o fuorvianti, magari esegue truffe o spam. In ogni caso, c’è la possibilità che, “abitando” nello stesso server, non sia solo tale sito a venire segnalato, ma anche il vostro. La scelta migliore è, quindi, quella di scegliere un hosting dedicato, che possa allocare tutte le sue risorse al mantenimento della vostra pagina.


Presenza di Content Delivery Network

Una Content Delivery Network (o CDN) è un servizio molto importante offerto da alcuni provider. Si tratta di una rete di server altamente che permette a utenti di tutto il mondo di collegarsi facilmente e rapidamente alla vostra pagina, indipendentemente dalla vostra posizione geografica.

I vantaggi di usare una CDN sono subito evidenti, soprattutto se si vuole intraprendere un’attività commerciale online. Grazie alle Content Delivery Network, la vostra pagina sarà in grado di offrire prestazione elevate a visitatori di tutto il mondo, assicurandosi così una vasta clientela e, soprattutto, un elevato punteggio SEO. Data l’elevata concorrenza, trovarsi nei primi posti della classifica di Google è importantissimo, motivo per il quale l’uso di una CDN è caldamente consigliato.

Nascondi
Guida WordPress