Vai alla home page

Quanto costa aprire un sito web WordPress

Quanto costa aprire un sito web se lo chiedono in molti, ma soprattutto chi ha un’attività e vende servizi o prodotti e vuole utilizzare i canali digitali per farsi conoscere. Farsi trovare su Google e convertire utenti in nuovi clienti. Se usato in modo professionale, il web ti può offrire enormi potenzialità, a patto che si usino gli strumenti giusti e ci si faccia aiutare dai professionisti della comunicazione. Con WordPress è tutto più semplice e meno costoso di prima.

Ecco in breve spiegato quanto costa aprire un sito web WordPress e, come al solito… chi più spende meno spende. E non stiamo parlando del tuo prossimo fido in banca, ma di cifre che, se consideriamo quanto costava farsi realizzare un sito solo qualche anno fa, sono abbastanza ridicole. Certamente però, se i soldi non te li regala nessuno, è comunque bene farsi i conti in tasca e capire sul serio dove bisogna davvero investire per raggiungere i propri obiettivi.


Quanto costa aprire un sito web WordPress

Aprire un sito WordPress ha un costo che comprende la componentistica (temi e plugin), il contratto con l’azienda responsabile della gestione dei dati (hosting provider), l’assistenza WordPress (mensile su base annua) da parte di un’azienda specializzata come la nostra, o il supporto del professionista web designer per la realizzazione del sito, del blog o del tuo eCommerce. Ma una volta online è bene prevedere un costo per l’indicizzazione (il miglior posizionamento dei contenuti nelle SERP dei motori di ricerca). Il posizionamento degli stessi sulle prime pagine, grazie ad un’efficace strategia fondata sulla maggiore visibilità con la scelta delle keyword più efficaci e l’editing SEO (Search Engine Optimization) dei contenuti.

Quanto costa aprire un sito web WordPress

Quanto costa aprire un sito web: componentistica: temi e plugin

La piattaforma CMS è gratuita e di base installa oltre all’applicativo 3 temi (la base grafica e funzionale). Se sei uno sviluppatore che conosce bene l’uso dei framework, puoi addirittura scrivere tutto il codice, fino a realizzarti il tuo tema personale. Puoi altrettanto usare uno dei 3 temi in dotazione, modificando qualsiasi cosa riscrivendo parte dei codici HTML e CSS o javascript. Ma se non sei un web developer è meglio che acquisti un tema più completo e ricco di tutte le funzioni necessarie a sviluppare al meglio il tuo progetto online. Nella nostra sezione dei Temi e Plugin sono descritti i migliori. Prodotti che in poco tempo hanno conquistato il mercato mondiale, permettendo alle aziende proprietarie dello sviluppo di fatturare svariati milioni di dollari.

  • CMS WordPress: gratuito
  • Tema WordPress: dai 25 ai 60 Dollari (di media)

Stessa cosa dicasi per i plugin (componenti dedicati a funzionalità aggiuntive, se previste dal tuo progetto). Sul mercato ne esistono migliaia e perlopiù sono gratuiti. Offrono di base qualche semplice funzionalità, riservando il meglio dello sviluppo e delle funzioni aggiuntive alla versione PRO a pagamento (una tantum o ricorrente).

  • Plugin PRO: da pochi dollari a qualche decina

Dobbiamo specificare che il prezzo può essere una tantum o ricorrente mensile/annuale. L’acquisto può prevedere una singola licenza oppure una multilicenza valida per più siti web. le versioni PRO danno sempre diritto agli aggiornamenti.


Quanto costa aprire un sito web: contratto con l’hosting provider

Qualsiasi sito web, per poter essere online ha bisogno di un’azienda specializzata nella gestione dei dati. Il tuo nuovo hosting provider. Sul mercato esistono offerte per tutte le tasche (se escludiamo servizi gratuiti e senza un dominio di 1° livello). In Italia Aruba la fa ancora da padrone con il suo contratto di hosting WordPress gestito a partire da 29,00 Euro all’anno. Hai capito bene, meno di 2 pizze e fichi per tutto l’anno per avere uno shared host base, che tutto sommato può andare bene per un sacco di situazioni diverse, come quelle per esempio di un professionista o di un piccolo studio.

SiteGround fb

  • Shared host: da qualche decina di Euro a circa 500 all’anno
  • Cloud: dai 50 ai 100 Euro al mese

Su vuoi molto di più (compresa la nostra assistenza gratuita in italiano a tutte le installazioni) scegli SiteGround, il miglior hosting per WordPress sul mercato dal 2005 e partner di Gestione WP dal 2015. Vuoi maggiori informazioni? Scopri tutti i dettagli della nostra offerta oppure inviaci una email. Escludiamo per casistica personale altri tipi di hosting account, in quanto fatta la media della scelta dei nostri clienti (e non sono pochi), il 99% sceglie un contratto di shared host.


Quanto costa aprire un sito web: assistenza WordPress

La nostra assistenza WordPress mensile, per esempio, ha un costo di 45,00 Euro al mese, che ti garantisce attenzione a tutti gli aggiornamenti e la risoluzione immediata di eventuali criticità. Hai installato il plugin sbagliato e il sistema è andato in crash? Con questo contratto interverremo prontamente per risolvere il problema. L’intervento una tantum invece (senza un abbonamento), chiamato assistenza WordPress “On demand”, ha un costo di 69,00 Euro (non oltre la mezz’ora).

Assistenza WordPress

Realizzazione del sito web, il blog o il tuo eCommerce

Si parte dalle classiche 200 Euro del “napoletano” che lavora in nero, di solito bene identificato come il “cuggino”, per arrivare ad oltre 5.000 Euro quando si tratta di un eCommerce complesso e con centinaia di prodotti e variabili. Diffida delle offerte più eclatanti e al ribasso. Con 500 Euro, per esempio, non potrai avere un lavoro né ben fatto, né tanto meno di veloce navigazione o bene indicizzato. I nostri prezzi, senza timore di smentita sono i seguenti:

  • Blog ( a partire da 500,00 Euro esclusa indicizzazione e posizionamento SEO)
  • Sito web base one page (navigazione a scrolling verticale di una pagina + blog): 960,00 Euro
  • Sito aziendale classico (con un massimo di 15 pagine + blog/news): 1.500,00 Euro
  • Sito eCommerce: a partire da 2.000,00 Euro

Velocità di navigazione, indicizzazione e posizionamento SEO sono ancora considerati accessori. Ma ti faccio presente per esempio che da agosto 2018, Google ha lanciato il programma “Google Mobile First”. Il che vuole dire che una buona e migliore indicizzazione, oggi parte dalla migliore mobilità (e velocità) del tuo prodotto. Inutile inoltre avere un sito che non cerca e non trova nessuno a causa di una scarsa indicizzazione o uno scarso posizionamento SEO dei sui contenuti.

  • Page speed (per una migliore velocità di navigazione): 200,00 Euro
  • Indicizzazione ( per comparire rapidamente nelle SERP di Google): 350,00 Euro
  • Posizionamento SEO (la strategia sulle keyword e l’editing dei contenuti): a partire da 600,00 Euro

Quanto costa aprire un sito web WordPress: conclusioni

Bandita la parola “GRATIS” dal dizionario italiano, in quanto nessun business che funzioni è gratis e, anche se hai lo zio tassista che ti regala la licenza, una Mercedes da 80.000 Euro la devi pur sempre acquistare, un sito WordPress è quel prodotto adatto un po’ alle tasche di tutti. Puoi spendere davvero poco per la componentistica (meno di 150 Euro), un hosting account da 60 Euro all’anno (ma con assistenza 24/7 e veri servizi) per un’azienda è nulla. Il resto è la differenza tra un sito amatoriale e poco curato e uno professionale a costi che nella media non superano i 2.000 Euro.

Gestione WP offre i propri servizi a tutti: appassionati, professionisti e aziende. Seguiamo il cliente in un percorso comune che ha l’obiettivo di trasformare il sito nell’unico e vero asset digitale proprietario, la “tua casa”. Se sei interessato a qualcuno dei nostri servizi e ci reputi dei seri professionisti, contattaci, non rimarrai deluso. Stay tuned, Gestione WP.

Nascondi
Guida WordPress