Vai alla home page

Scrivere sul web con WordPress e Gutenberg

Scrivere sul web con WordPress è per tutti. Gli addetti ai lavori pubblicano il blog aziendale, le mamme blogger idem. Ma cosa è successo da un paio di settimane ad oggi? È uscito WordPress 5.0 e l’editing con WordPress è cambiato. Continuano i nostri approfondimenti sull’uso di Gutenberg, il nuovo editor WordPress a blocchi e oggi vediamo assieme come impostarlo per la scrittura di un articolo.

Se ancora non lo sai, giovedì 6 dicembre è stata rilasciato WordPress 5.0. Una major release destinata a fare la storia del CMS più usato al mondo, che si vuole allineare all’uso dei “blocchi” come i suoi competitor Wix e Squarespace. Naturalmente ne abbiamo già parlato in questa nostra anteprima: WordPress 5.0: il nuovo editor è online. In questo articolo vediamo invece, come impostare nel modo migliore il nuovo editor Gutenberg per scrivere contenuti per il web e il tuo blog.


Scrivere sul web con WordPress e Gutenberg

Personalmente sto testando Gutenberg da diverso tempo, ma a dirti la verità non sono ancora riuscito ad usarlo bene. Dopo l’aggiornamento di WordPress 5.0, infatti, ho installato subito il Classic Editor, che sarà attivo fino al 2021! Penso che tu possa fare altrettanto fino a che, anche tu, non avrai acquisito la necessaria dimestichezza con Gutenberg. Ma sarà solo questione di tempo. Sembra infatti che l’approccio sia più verso la creazione di un sito o di una brochure, ma non è esattamente così.


Nascondi la barra laterale delle impostazioni

Il primo passo che ci consente di concentrarci meglio per la scrittura sul web è quello di nascondere le impostazioni. Fai click sulla X in alto a destra dello schermo. Se vuoi essere concentrato nello scrivere non è necessario tenere sempre in vista le impostazioni del blocco e del documento. Puoi sempre attivarli in un secondo momento quando hai finito di “creare”.

Scrivere sul web con WordPress e Gutenberg

Attiva “Modalità schermo intero”

Molti utenti di WordPress nuovi ed esperti non sono a conoscenza della “Modalità a schermo intero” di Gutenberg, che colloca l’area di scrittura al centro della pagina e nasconde la barra laterale del menu di amministrazione di WordPress. Questa impostazione è un must per tenere a bada le eventuali distrazioni. Trovi l’impostazione nell’angolo in alto a destra nel menu. Una volta abilitata la modalità a schermo intero, l’area di scrittura viene notevolmente migliorata come nell’immagine qui sotto.

Editor Gutenberg

Fissa la barra degli strumenti in cima (facoltativo)

La barra degli strumenti a blocchi che salta e scompare è stata la rovina della mia esperienza con Gutenberg fino a quando non hanno sviluppato l’impostazione “Barra degli strumenti superiore”. Per impostazione predefinita, la barra degli strumenti a livello di blocco oscura parte del contenuto sopra di esso (come mostrato nell’immagine sottostante) e un contorno blu invadente segue il mouse mentre ti sposti sopra i paragrafi che hai già scritto e può essere molto fastidiosa.

Barra di scrittura

L’effetto psicologico di tutti questi blocchi che spuntano dentro e fuori dalla vista, potrebbe però essere utile per alcuni utenti, quindi questo passaggio è facoltativo. L’impostazione della “Barra degli strumenti superiore”, per nascondere la barra degli strumenti a livello di blocco, nonché i contorni dei blocchi blu, si trova anche nel menu verticale nella parte superiore. Il modo migliore per vedere la differenza nell’esperienza utente è fare delle prove abilitandola o disabilitandola.

La modalità Spotlight è un ulteriore impostazione e cancella tutti i contenuti tranne il blocco corrente, consentendo agli autori di concentrarsi su un blocco alla volta. Quando Spotlight è abilitato, i blocchi che non vengono modificati si dissolveranno parzialmente e non saranno visibili i contorni dei blocchi.Scrivere con Gutenberg

Gutenberg ha ancora molta strada da percorrere prima che possa offrire un’esperienza di editing avanzata e davvero senza distrazioni. Nessuna delle modalità evidenziate sopra nasconderà i metabox in basso o la barra dei menu in alto. Tuttavia, è possibile comporre un testo in un’area senza che la barra degli strumenti a livello di blocco e le barre laterali si intromettano. A volte usare il Classic Editor è ancora la migliore soluzione per produrre una prima bozza di un testo.

Scrivere sul web con WordPress: conclusioni

Anche con queste impostazioni disponibili, alcuni blogger potrebbero preferire ancora utilizzare un’app per la scrittura dedicata anziché l’editor di WordPress. Fortunatamente, Gutenberg ha un ottimo supporto per copiare e incollare da altre applicazioni. Le principali modalità di barra degli strumenti, Spotlight e Schermo intero non sono tra le funzionalità più facili da scoprire, ma possono avere un impatto significativo sulla tua esperienza di scrittura nel nuovo editor.

Il core di WordPress potrebbe non fornire mai un’esperienza di scrittura ottimale, ma è qui che entra in gioco la bellezza del sistema di plugin, che offre agli sviluppatori l’opportunità di creare nuovi e interessanti approcci per una migliore esperienza di scrittura predefinita. Siamo a a disposizione per assistenza WordPress. Stay tuned, Gestioen WP.


"Professionali e veloci. I loro consigli sulla SEO
sono stati molto utili per la crescita del mio blog. Efficaci
anche nel passaggio a SiteGround."

Trustpilot
Sei rimasto soddisfatto dei nostri servizi di assistenza WordPress?
Lascia una tua recensione su Trustpilot.
Chatta con Gestione WP
Ciao! Posso esserti utile?