Server Linux per WordPress, quale?

Accelerated-Mobile-Pages
Accelerated Mobile Pages (AMP)
febbraio 6, 2017
Moz
Posizionamento SEO: Moz e altri tools
marzo 1, 2017
Mostra tutto

Server Linux per WordPress, quale?

Hosting

Ci sono tanti diversi tipi server Linux per WordPress, la differenza tra l’uno e l’altro può essere determinante. Scegliere quello giusto per il tuo sito WordPress è un “must“, ma, allo stesso tempo, come scegliere quello perfetto? Naturalmente Linux!

WordPress vuole dire server Linux… che è lo standard più consigliato. Qualcuno naturalmente lo mette a disposizione per noi: è il momento di scegliere un piano di hosting tra le tante offerte online. Le opzioni principali sono: condiviso, virtual private server (VPS), dedicato e cloud hosting.

Server linux per WordPress: must have!

WordPress funziona con una qualsiasi di queste opzioni, alcune migliori di altre, soprattutto quando hai un progetto specifico in mente. E’ necessario conoscere la differenza tra tipi di hosting, punti di forza e di debolezza quando si tratta di prestazioni. Così come questi tipi di hosting sono in grado di gestire WordPress. Cerchiamo quindi di saperne di più.


Server Linux: Hosting condiviso

Server linux per WordPress

Quando una società di hosting imposta un server Linux e aggiunge un account per ciascuno dei suoi clienti si chiama hosting condiviso. Tutti i clienti vengono gestiti sulla stessa “macchina”. Ciò significa anche ogni cliente deve condividere lo spazio e le risorse del server insieme agli altri. Ha accesso solo a una piccola parte del server stesso.  È come la condivisione di una casa con tutti i tuoi compagni di scuola; tutti devono condividere gli stessi servizi e spazi. La casa deve essere convenientemente grande e tutti hanno bisogno del loro angolino dove studiare.

  • È la scelta più conveniente, spesso non costa più di 4-5 Euro al mese
  • La sicurezza e la manutenzione del server sono gestiti al posto tuo da professionisti
  • La maggior parte degli strumenti necessari sono già installati
  • È rapido per iniziare e più facile da usare rispetto alle altre opzioni
  • Se mai ci fossero problemi su un piano di hosting condiviso, è possibile contattare il team di supporto. Lo staff della la vostra società di hosting è in grado di gestire praticamente qualsiasi problema, in modo tale da non doverti preoccupare di essere tecnicamente abile nel gestire un sito o di un sistema di amministrazione lato server.

Pro

Mentre i contro di un hosting condiviso possono essere abbastanza per tenere molti utenti di WordPress alla larga da questo piano, ci sono sicuramente dei vantaggi per i quali scegliere un hosting condiviso.

  • Se hai un sito di piccole dimensioni e poche pagine e non aspetti traffico elevato per lungo periodo di tempo.
  • Se si stai creando un sito per condividere alcuni dettagli su un tuo progetto personale. Se desideri condividere gli aggiornamenti del blog ad tenti ed amici, va benissimo un hosting condiviso.
  • Dal momento che non ti aspetti un sacco di traffico in qualsiasi momento e non c’è bisogno di un sito affidabile in queste situazioni, l’hosting condiviso è di solito sufficiente.

Contro

Mentre con un hosting condiviso è molto più facile per iniziare, ci sono anche un sacco di aspetti negativi:

  • La sicurezza non è garantita. Dal momento che non si conoscono i tuoi vicini di server, essi non possono avere le tue stesse misure di sicurezza e se vengono violati. Ciò potrebbe portare a compromettere l’intero server e tutto ciò che è su di esso, compreso come il tuo sito. Se non disponi di un indirizzo IP dedicato, il tuo sito potrebbe finire nella lista nera assieme ad altri IP.
  • Accesso limitato alle impostazioni. Spesso non hai accesso alla root, ad alcuni file sono nascosti e non è possibile accedere alle impostazioni avanzate.
  • Il tuo sito condivide le risorse importanti. Dal momento che stai condividendo il server con molti utenti, significa che stai condividendo risorse come la larghezza di banda. Se molti siti sul server improvvisamente hanno tonnellate di traffico, si crea un collo di bottiglia. Dal momento che non c’è abbastanza banda per navigare, il sito potrebbe non essere online.
  • Non è illimitato! Molte società di hosting vendono tra i loro servizi lo spazio “illimitato”, ma se controlli i loro termini di servizio, non è realmente così. Quando la società di hosting decide che si stai utilizzando troppe risorse sul server, potrebbe arrestare questo servizio.

Server Linux: Virtual Private Server (VPS)

Server linux per WordPress

Simile all’hosting condiviso, con un server Linux VPS non ci sono così tanti utenti così come su uno shared host. Lo spazio a disposizione è maggiore. È come affittare un appartamento in un palazzo dove, anziché vivere nello stesso appartamento con gli amici, ognuno ne ha a disposizione uno dell’intero palazzo.

VPS gestiti e non gestiti.

VPS Managed significa che la tua società di hosting si prende cura di un sacco di lavoro. La manutenzione del server, la sicurezza, la gestione di tutti gli strumenti necessari per eseguire il tuo sito e la gestione di altri servizi. D’altra parte, un VPS non gestito significa che sei tu il responsabile di tutte queste cose e non sarà possibile avere molto aiuto dal supporto tecnico in caso di difficoltà.

Pro

  • Hai più risorse assegnate – Dato che si stai affittando una porzione più ampia del server al tuo progetto, ed è possibile accedere a molte più di risorse che con un hosting condiviso.
  • Hai accesso a tutte le impostazioni – Nella maggior parte dei casi, dovresti avere accesso alla root, essre in grado di visualizzare tutti i file nascosti e di avere accesso a tutte le impostazioni. Se c’è qualcosa a cui non hai accesso, la tua società di hosting è più propensa a fare un adeguamento per te, a differenza di hosting condiviso.
  • È molto più scalabile – È possibile aggiornare il piano quando lo decidi, se scopri di avere bisogno di più risorse, senza dover eseguire la migrazione del sito intero per avere un server nuovo. A differenza dell’hosting condiviso, che ha un limite impostato.

Contro

  • Nella maggior parte dei casi, l’hosting VPS non è molto abbordabile. Un piano costa circa 70 Euro al mese.
  • La sicurezza non è ancora garantita. Dal momento che si stai ancora condividendo su un server, il sito può ancora essere influenzato da ciò che gli altri combinano, soprattutto se i loro siti web vengono violati.
  • Sei ancora su uno shared host. Anche se si sta condividendo con molte meno persone, sei ancora su un server condiviso. Ciò significa che non puoi avere accesso a tutte le risorse come la larghezza di banda di cui potresti avere bisogno.
  • Non si può ottenere tutto l’aiuto dal supporto tecnico, soprattutto se scegli un piano non gestito.

Quando questa è la soluzione migliore
Se desideri eseguire uno o più siti dove ognuno ha tante pagine e plugin, un VPS è una buona soluzione. Anche se pensi di avere migliaia di visitatori al mese. È anche abbastanza spazioso per funzionare bene con installazioni multisito.

Per darti un’idea di che tipo di sito WordPress si potrebbe configurare con un hosting VPS ecco alcuni esempi:

  • Una nuova società che richiede un sito piuttosto complesso, ma non si aspetta di crescere troppo rapidamente
  • Un sito di fotografia o un blog con un upload periodico di tonnellate di foto
  • Un sito che ha bisogno di eseguire script personalizzati e plugin

L’hosting VPS è anche una buona soluzione per chi vuole gestire molto più traffico rispetto a piani di hosting condiviso.


Server Linux: dedicato

Server Linux per WordPress

Quando scegli un server Linux dedicato, stai affittando un intero server per te. Non stai condividendo con nessuno nessuna risorsa e hai il pieno controllo sul server di tutte le sue risorse. Puoi fare praticamente qualsiasi modifica al server che desideri. Avere un server dedicato è un po’ come vivere in una casa in cui tu sei l’unico residente e puoi decorare la tua casa nel modo che più desideri, ma sei anche responsabile delle riparazioni. Molte società di hosting forniscono  hosting dedicati gestiti e a ltri non gestiti proprio come con server VPS.

Pro

  • Non stai condividendo il server – Tutte le risorse sono tue. È possibile lasciare che solo le persone che desideri siano amministratori del server oppure è possibile creare un account come “rivenditore” e permettere ad altri di ospitare i loro siti sul tuo server.
  • L’accesso a tutte le impostazioni – Hai il pieno controllo sul tuo sito e del server, tra cui l’accesso alla root e a tutti i file.
  • Un po’ più sicuro – Mentre la sicurezza non può davvero mai essere garantita, visto che sei l’unico utente sul server, non devi preoccuparti che il tuo sito venga compromesso a causa delle azioni di altri utenti. È possibile mettere in atto tutte le misure di sicurezza appropriate ed più sicuri, laddove c’è meno possibilità che la sicurezza sia compromessa a causa di influenze esterne che non puoi controllare.

Contro

  • Sei l’unico responsabile per il server – Se qualcosa va storto, sei tu che devi risolvere il problema.
  • Non è scalabile – Le risorse non possono essere modificate se non si esegue la migrazione su un server più grande. Non è possibile creare più spazio, avere maggiore larghezza di banda o creare altre risorse.
  • Opzioni meno convenienti – I server dedicati non sono così convenienti come i VPS. Devi essere pronto a spendere fino a 500 Euro al mese per server di grandi dimensioni.

Quando questa è la soluzione migliore
È la scelta migliore per i siti che richiedono più sicurezza e per siti con molte pagine e plugin installati. È una buona soluzione per l’esecuzione di un sito di social media con BuddyPress o bbPress. È possibile eseguire installazioni multisito, anche se ci sono molti siti all’interno di una rete.

La cosa più importante è che non sarai in grado di aggiungere ulteriori risorse su tutta la linea se improvvisamente vedi una crescita costante del traffico e diventi più popolare. Se non disponi di risorse sufficienti, il tuo sito potrebbe cadere. Allo stesso modo, se carichi un sacco di contenuti e plugin, e scopri di esaurire lo spazio, le uniche opzioni sono a fare clic sul pulsante elimina o scegliere un servizio di hosting diverso.

I server dedicati sono l’opzione giusta per gli sviluppatori che vogliono ospitare siti di propri clienti. È anche una buona soluzione per centinaia di migliaia di blog che utilizzano installazioni multisito.


Soluzioni Cloud e CDN

Server linux per WordPress

Il Cloud hosting è una soluzione diversa dalle altre. Il contenuto viene memorizzato anche in modo ridondante. Questo significa che se improvvisamente hai bisogno di più risorse, il sito può essere migrato automaticamente in modo da assegnare in automatico le risorse le necessarie al tuo sito. Se improvvisamente ottieni un picco di traffico, il tuo sito non andrà giù a causa delle risorse esaurite in quanto hai a disposizione quello che ti serve.

D’altro canto, una rete di distribuzione di contenuti (CDN) utilizza server situati in tutto il mondo per memorizzare il tuo sito nella cache, in modo da essere sempre veloce, non importa in quale paese siano. A differenza di un singolo server che è ottimizzato per servire il tuo sito nel modo migliore solo nel paese in cui si trova il server. Entrambi sono simili in quanto fanno uso di più server, ma il cloud hosting è l’unico che può memorizzare e servire una versione dinamica del tuo sito. Spesso si devono condividere le risorse come su un hosting condiviso o VPS, ma poiché ci sono molti più server coinvolti, ci sono molte più risorse a disposizione e per tutti.

Il Cloud hosting è come vivere in una casa, ma di tanto in tanto andare in un’altra casa, quando sei oberato di lavoro e hai bisogno di una pausa. Un CDN è come tenere in casa un album di foto della tua sconda casa, in modo che gli ospiti possano sfogliarlo a tuo piacimento.

Pro

  • Sono scalabili – Se improvvisamente hai bisogno di più risorse o l’accesso ad una maggiore larghezza di banda, puoi automaticamente ottenere queste risorse.
  • Prezzi flessibili – Con un cloud hosting si paga solo per quello che effettivamente utilizzi e molte aziende CDN hanno piani simili.
  • Ridondanza e distribuzione rapida – I siti si caricano più velocemente e dal momento che il tuo sito può essere migrato automaticamente quando sono necessarie più risorse, il sito ha molto meno probabilità di cadere. Con il cloud hosting, si ottiene anche la caratteristica di ridondanza. È possibile clonare il tuo sito su altri ambienti per ridurre ulteriormente i tempi di inattività. Molte società di hosting ti offrono il pieno accesso alla maggior parte delle impostazioni del server necessarie.
    A volte, dipende dal tipo di piano che scegli. Inoltre, molte soluzioni CDN offrono firewall e altre funzionalità di sicurezza (certificati SSL) per aumentare la sicurezza complessiva.

Contro

  • La sicurezza non è garantita per cloud hosting – Dal momento che stai ancora condividendo le tue risorse, il sito può essere influenzato da ciò che accade ad altri siti che utilizzano cloud hosting.
  • Il CDN visualizza solo siti statici – La maggior parte dei siti WordPress sono dinamici e così, nella maggior parte dei casi, un CDN non farà molta differenza  nell’accelerare il front-end del tuo sito, ma la velocità del back-end di solito è migliorata in modo significativo.
  • Curva di apprendimento – Il Cloud hosting non è una soluzione facile da installare e spesso può essere difficile anche per gli sviluppatori tecnicamente avanzati. Non è impossibile, ma non è nemmeno per i principianti. I CDN sono spesso incredibilmente facili da impostare. Ma la navigazione e le opzioni può essere un po’ più difficili, quando si tratta di ottenere il giusto equilibrio per i siti WordPress dinamici.

Quando è la soluzione migliore
Quasi ogni sito WordPress può beneficiare di un server Linux per WordPress e di un CDN. È inoltre possibile controllare le tue prestazioni CloudFlare sul sito dei loro servizio gratuito. I siti WordPress più grandi o reti potrebbero anche trarre grandi vantaggi dall’utilizzo di cloud hosting, soprattutto se possono vantare tonnellate di contenuti e traffico.


Grandi aziende e istituzioni come Netflix, Airbnb e NASDAQ utilizzano il cloud hosting. Se il tuo sito è importante e diventerà grande e trafficato, allora dovresti considerare il cloud hosting come l’opzione migliore.


Server Linux per WordPress: SiteGround

Come ti ho spiegato, la scelta del server Linux per WordPress è di fondamentale importanza.
E Se hai ancora dei dubbi contatta il nostro servizio di assistenza WordPress. Gestione WP è partner dell’hosting Provider SiteGround, uno dei più importanti hosting provider internazionali e saprà guidarti nella scelta giusta. Puoi nel frattempo consultare la nostra pagina dedicata alla nostra offerta: Hosting WordPress top.



NON ESISTONO DOMANDE STUPIDE O INUTILI

Le domande hanno solo bisogno
della risposta giusta.

Marcello Moresco
Marcello Moresco
Marcello Moresco è un Art Director - SEO Specialist che negli anni si è specializzato nella realizzazione di progetti web 2.0 e 3.0. Gestisce il gruppo Facebook: Wordpress facile e si occupa di grafica, SEO e ottimizzazione della Page Speed per i propri clienti. CEO e project manager di Gestione WP gestisce il sito, il blog e tutti i servizi assieme agli altri professionisti della squadra. Gestione WP assistenza WordPress e realizzazione siti web è anche su Facebook: Assistenza WordPress.