Vai alla home page

Tecniche SEO per siti WordPress

Vuoi sapere tutta la verità sulle tecniche SEO per migliorare indicizzazione e posizionamento dei tuoi siti WordPress? Leggi questo articolo dove ti darò utili consigli che forse ancora non conosci. In ogni caso potrai contare sull’intervento degli esperti della SEO di Gestione WP. Sito web in 1ª pagina di Google!

In questo articolo voglio darti tutti i miei consigli sulle tecniche SEO per indicizzare e posizionare un sito web. Ma prima ancora definiamo meglio l’acronimo SEO (Search Engine Optimization). Ottimizzazione per i motori di ricerca, questo è il significato italiano di SEO, che indica tecniche diverse e precise per raggiungere il risultato di essere sulle prime pagine di Google. Come saprai, avere un sito web, un blog o un eCommerce che non siano visitati e navigati da un vasto pubblico di utenti, non porterà conversioni ai servizi o acquisti dei prodotti e l’investimento economico o di tempo fatto sarà stato inutile. Per rispettare obiettivi e aspettative, invece, è necessario e indispensabile che il sito converta utenti in clienti, anche grazie alla SEO.


Tecniche SEO per siti WordPress

Queste tecniche SEO che ti descriverò, sono applicabili naturalmente a tutti i siti, i blog e gli eCommerce, per comodità e visto il successo planetario di WordPress, la piattaforma CMS più usata al mondo, con la quale vengono pubblicati oltre 16 milioni di siti web, le identifichiamo in: tecniche SEO per siti WordPress. Ma ti ripeto, molte azioni sono comuni sia a WordPress che a siti realizzati con altre piattaforme CMS o normali siti web anche se molto meno “Google friendly” di WordPress.


Tecniche SEO di indicizzazione

Per indicizzazione SEO intendiamo la possibilità di far comparire le nostre pagine o i nostri articoli nell’indice di Google (SERP) e sugli altri motori di ricerca. Catalogandole in modo rapido. Quando un sito web, un blog o un eCommerce vengono pubblicati (consiglio sempre di non renderli visibili ai motori prima), viene automaticamente scansionato dai Bot dei motori di ricerca che “passano a setaccio” il lavoro. In tempi che non ci sono dati sapere, ma generalmente nel giro di qualche giorno.

Google Search Console

Per migliorare e rendere più efficace questa indicizzazione SEO, dobbiamo far sapere a Google o agli altri motori come Bing e Yahoo chi siamo, creando sul sito un file (Robots.txt) che successivamente invieremo per verifica a Google. La Google Search Console, diventerà così uno strumento importante per l’indicizzazione SEO e successivi controlli e aggiornamenti.

  • Creiamo un file Rots.txt (possiamo usare il plugin Yoast SEO)
  • Rendiamo il sito visibile ai motori (solo dopo la pubblicazione definitiva)
  • Intsalliamo un plugin per correggere gli errori (Re-direct 404)
  • Impostiamo i metadati (Schema.org)
  • Miglioriamo la velocità di navigazione (page speed)

Il “capitolo” velocità di navigazione (page speed) è molto importante e trattato ampiamente sul questo blog con diversi approfondimenti. Una delle ragioni del successo di una buona indicizzazione SEO sta in fatti nella migliore velocità di navigazione. Che equivale anche ad una maggiore esperienza utente (UX) e una minore frequenza di rimbalzo. In questo mio articolo puoi trovare degli ottimi spunti su come migliorare la tua page speed: Sito veloce e ottimizzato.


Tecniche SEO di posizionamento con le keyword

Quando parliamo di tecniche SEO di posizionamento, ci riferiamo alla capacità di rispondere alle query dei nostri utenti con i nostri contenuti? Ma come? Ti faccio un esempio: un utente fa una ricerca su Google e gli compare una pagina con 10 risultati (esclusi quelli a pagamento). All’interno di questa pagina e preferibilmente entro i primi 5 risultati dovrà comparire una tua pagina, o articolo del blog che soddisfi la sua ricerca. Il risultato comprende un titolo e un sommario di un numero definito di caratteri che dovrà incuriosire l’utente che leggendo cliccherà e atterrerà sulla tua pagina.

Per ottenere questo risultato è necessario pianificare una strategia di posizionamento SEO fatta innanzitutto dalla scelta delle keyword più efficaci, in base al progetto e al target che vuoi raggiungere. Ti consiglio, prima ancora di iniziare di analizzare bene il mercato e i tuoi competitor, in modo tale da avere le idee ben chiare su quali keyword scegliere. Utilizza lo strumento di Google per la ricerca delle keyword e utilizza qualche buono strumento online. Un’ottimo aiuto te lo può dare Neil Patel (un guru della SEO) che ha messo a disposizione di tuti gli utenti questo strumento che si chiama: Ubersuggest.

Tecniche SEO per siti WordPress

Il posizionamento SEO, non è fatto però solo di keyword, che inserirai con tecniche opportune (una vera grammatica della SEO). Da diversi anni e sempre di più, infatti, i motori di ricerca danno priorità alla qualità di un contenuto unico e originale. È vietato quindi il copia e incolla e obbligatorio saper scrivere un testo in italiano corretto e coinvolgente sia per il lettore che per Google. Chi si improvvisa come “Montanelli 2.0” non avrà successo. Quando non si tratta di pubblicare su Facebook il post di un gattino, con qualche parola. Bisogna davvero essere editor e copywriter esperti.


Link building e digital PR

Le azioni descritte sopra si chiamano in gergo on page SEO (ossia la SEO in pagina che ottimizza i contenuti). Esistono altre tecniche importantissime che invece si fanno parte delle attività di off page SEO e comprendono sia la link building e tutte quelle attività di marketing (esterne al sito) volte a creare attenzione ai contenuti e letture/conversioni. Come per esempio la condivisione di un articolo sui social network. Pubblica “menzioni” su qualche directory o siti gratuiti che ti danno questa possibilità, ma soprattutto crea delle relazioni vere con siti web o portali  (preferibilmente del tuo settore), che hanno una visibilità maggiore della tua. Cerca di pubblicare su questi siti un tuo approfondimento con link Dofollow (guest post). Investi tempo e denaro nell’acquistare link di qualità, rivolgendoti ad un professionista della SEO che ti possa davvero aiutare.

Backlinko

“Brian Dean è considerato un “SEO genius”.


Prendere spunti dal guru della SEO

Backlinko è stato fondato da Brian Dean, un esperto SEO riconosciuto a livello internazionale. Dopo aver fallito con le sue prime cinque attività online, Brian ha finalmente creato Backlinko per insegnare tutto ciò ha imparato lungo la sua strada. Sin dal lancio di Backlinko, Brian si è rapidamente fatto un nome, pubblicando strategie che i marketer possono utilizzare per far crescere il loro business online. Backlinko è ora uno dei blog di marketing più popolari online. Tutti i suoi articoli come questo: Internal links, sono altamente consigliati a tutti gli utenti che hanno una buona padronanza della lingua inglese e vogliono approfondire.


Tecniche SEO: conclusioni

L’ottimizzazione SEO è un insieme di tecniche e di regole precise. Tanto migliore sarà il lavoro, tanto prima e meglio il tuo sito sarà indicizzato e posizionato SEO. Quelle che fino a qualche anno fa erano tecniche alla portata di tutti, oggi lo sono sempre meno. L’intelligenza artificiale dei motori (A.I.) è più evoluta e vicina al pensiero umano e privilegia la qualità. Condizioni dimostrate dal recente aggiornamento di Google del 1° agosto 2018: Algoritmo Google che si aggiorna.

Noi di Gestione WP abbiamo creato un programma di posizionamento SEO specifico che porti ad un risultato vero nel medio e nel lungo termine e siamo disponibili ad offrirti la nostra consulenza. Siamo qui per darti tutta la nostra formazione online con un corso WordPress SEO dedicato al posizionamento e all’ottimizzazione. Stay tuned, Gestione WP.

Ciao! Posso aiutarti?
Assistenza WordPress
Ciao! Posso esserti utile?