Velocizzare WordPress con la page speed

Velocizzare WordPress 960x480 - Velocizzare WordPress con la page speed

Se sei capitato su questa pagina un motivo c’è. Forse il tuo sito è molto lento e gli utenti non arrivano. Velocizzare WordPress infatti, è sempre necessario dopo la pubblicazione online del sito. Altrimenti con una navigazione lenta, gli utenti abbandonano le tue pagine e Google non le indicizza. Quindi e a conti fatti, ti conviene investire del tempo per ottimizzare la page speed oppure chiedere la nostra assistenza ai professionisti di Gestione WP.

Se hai realizzato un sito WordPress o se un professionista lo ha fatto per te, una delle verifiche da fare è quella sulla page speed (la velocità di caricamento delle pagine). È una regola infatti che un sito WordPresa debba consentire una navigazione inferiore ai 3 secondi. Tutto ciò dipenderà da molti fattori che nell’insieme contribuiranno a rendere veloce il tuo sito web:

  1. Scelta del miglior hosting account e account veloce
  2. Ultima versione di PHP (compatibile con tema e plugin)
  3. Corrette impostazioni lato server 
  4. Ottimizzazione delle immagini (con Photoshop + plugin proprietario)
  5. Impostazione della cache (plugin + ottimizzazione file .htaccess)
  6. Ottimizzazione delle risorse (CSS + HTML+Javascript)

Iniziamo col dire che WordPress crea pagine dinamiche richiamando un database PHP. Siamo ormai oltre la versione 7.0 di PHP e ti consiglio quindi di verificarne la compatibilità con tema e plugin. Velocizzare WordPress vuole anche dire compiere tutte quelle azioni di modifica online e pubblicazioni dei contenuti in molto meno tempo. Ma solo con un tema aggiornato e compatibile potrai godere di questi benefici. Il tuo hosting Provider (come SiteGround di Gestione WP), deve essere in grado di metterti a disposizione l’ultima versione di PHP. Ottimizza sempre anche il database con un plugin dedicato come WP-Optimize.

Ricordati anche che nonostante tu abbia un account veloce come un Cloud o un server dedicato dovrai sempre ottimizzare le risorse del tuo sito. Soprattutto se non hai attivato la condivisione CDN, come nel caso di Cloudfare (automatica con il nostro hosting provider SiteGround). In questo articolo però parliamo della stragrande maggioranza dei siti web che hanno un account shared host (la macchina condivide migliaia di siti web) e di come migliorare la velocità di navigazione proprio su un account di questo tipo. Voglio ricordarti che il sito che stai navigando è hostato su SiteGround con piano: GoGeek.


La page speed su shared host

Se quello di cui hai bisogno è un sito vetrina o un sito one page. Ti basterà avere un account su shared host. Gestione WP, partner del notissimo e ottimo hosting provider SiteGround ti darà tutta l’assistenza necessaria e GRATUITA alle varie configurazioni. Attiva un account da questa pagina: Miglior hosting WordPress. Con un piano GoGeek per esempio, PHP 7 e una buona ottimizzazione delle risorse ti garantiamo una velocità equiparabile a Cloud o dedicato ai costi di un piano annuale molto inferiori.

PASSA A SITEGROUND

Analizzando in Front-end on appositi tool online, ampiamente descritti in altri articoli di questo blog, potrai verificare la velocità di caricamento delle tue pagine e sicuramente intervenire con le perfette ottimizzazioni laddove necessario. Impara ad usare la cache e ottimizzare i file HTML, CSS, Javascript. Solo così potrai capire meglio come Velocizzare WordPress voglia dire a vere una navigazione fluida, una risposta pronta alle tua azione e una velocità inferiore ai 3 secondi.

Velocizzare WordPress

Velocizzare WordPress in 3 mosse

1) Ottimizza tutte le immagini – Non mi stancherò mai di ripeterlo: le immagini NON ottimizzate sono la principale fonte di rallentamento di un sito WordPress. Pensa solo che ogni immagine genera ben 12 anteprime responsive… Per capire meglio come fare leggi ad ottimizzare le immagini leggi questo articolo: Modificare foto online.

2) Ottimizza le risorse – Comprimi tutti i file HTML, CSS, Javascript con appositi plugin. Oppure attiva un CDN (Content Delivery Network) come Cloudfare. penserà lui in questo caso attraverso la tua impostazione delle opzioni relative alla page speed ad ottimizzare i file. Ti ricordo anche che utilizzando Cloudfare il tuo sito web sarà molto più sicuro.

3) Sfrutta appieno la cache del Browser –  Per fare ciò necessiti di installare un plugin dedicato allo scopo. Solo in questo modo il tuo browser terrà im memoria le pagine navigate e alla navigazione successiva compariranno all’istante. Abbiamo parlato di alcuni utilissimi plugin in questo nostro articolo: Page Speed insight.


Usa i plugin giusti

Vorrei dirti e al contrario di quanto sento dire in giro che NON è assolutamente vero che i plugin rallentano WordPress. Ovviamente un sito senza plugin è un po’ + veloce, ma è altrettanto chiaro che un set di plugin serve. Vorresti usare un sito senza Contact Form 7 o Slider Revolution per esempio? Hai già capito allora.
Ottimizza come detto sopra le risorse e vedrai che se avrai creato un set di plugin giusti il sito sarà velocissimo ugualmente. Nell’immagine il test su Chrome di questo nostro sito web Gestione WP.

Gli addetti ai lavori web designer e webmaster li conoscono bene. Sono i plugin dedicati all’ottimizzazione delle risorse (immagini e file) e alla cache. Voglio elencarti quelli più usati e performanti in questa breve lista di plugin.  Se poi aggiungerai alla ricetta ali di pippistrello e una spolveratina di dragoncello, il tuo sito web sarà davvero veloce:

  • Autoptimize (un must have)
  • Short Pixel (algoritmo proprietario)
  • JCH optimize (molto sofisticato)
  • WP Speed Grades Lite (utile aggiuntaad un plugin di cache)
  • WP Super Cache (il più scaricato)
  • SG SuperCacher (solo con hosting SiteGround)
  • Wp Fastest Cache (il migliore nella versione premium)

Speed test su Google Chrome

“Website speed test su Google Chrome.”

Altrettanto importante è scoprire quali sono i plugin che ti danno funzioni aggiuntive ma che rallentano il tuo sito web o blog e che spesso sono davvero inutili. sarai tu a scegliere quali attivare, creando un buon compromesso tra funzioni richieste dal progetto e prestazioni.  Plugin che rallentano la page speed sono per esempio tutti quelli di condivisione social. I plugin di pop up, quelli che caricano video. In generale tutti quei plugin che fanno chiamate a link esterni al tuo sito e dei quali non è possibile per questo motivo impostare regole di cache rallentano WordPress. Non ci crederai ma anche certi codici e script di Google come le Google font o lo stesso script di Google analytics. Il pixel di Facebook, eccetera.


Page Speed e SEO

Avere una buona page speed è ottimo anche per la SEO. Un sito veloce, infatti, oltre che determinare maggiore gradimento degli utenti e ridurre così la percentuale di rimbalzo, sarà meglio indicizzato. Previa naturalmente un’ottima scelta delle keyword strutturate più efficaci, e un editing dei contenuti secondo tutte le regole SEO. Il tuo sito sarà veloce e, come mostrato nell’immagine sopra, il TTFB (Time to First Byte) sarà in classse “A”.
Se vuoi scoprire questa ed altre azioni mirate alla tua on page SEO, leggi il PDF di Gestione WP. Siamo anche a disposizione per offrirti una consulenza GRATUITA. Contatta Gestione WP!

Leggi il PDF On Page SEO

On page SEO

Print Friendly
Google 18 610x426 - Velocizzare WordPress con la page speed

Vuoi essere in 1a pagina di Google?

Contattaci per una consulenza Gratuita!

Sito web veloce e indicizzato sui motori

© 2017 Gestione WP | Tutti i diritti riservati

Grazie per averci inviato la tua email.