Webmaster Tools: Google Search Console

Uno degli strumenti più potenti dei webmaster tools di Google si chiama Google Search Console. Se anche tu hai appena pubblicato un sito web WordPress (o un professionista lo ha realizzato per te), apri subito un account con la tua gmail e inizia ad usare lo strumento. Ti accorgerai che eseguire azioni periodiche di gestione WordPress anche attraverso questo tool farà la differenza.

Saper usare WordPress non è sufficiente per pensare che una volta pubblicato il sito web o il blog venga subito indicizzato nella SERP di Google. Nemmeno accendendo tutte le lucine verdi di Yoast, il plugin che ci aiuta a compilare i nostri contenuti in ottica SEO, avremo la certezza di arrivare presto sulle prime pagine dei motori di ricerca. È inoltre importante per una buona esperienza utente eliminare da Google Search Console tutti gli errori 404 che inevitabilmente appariranno. Targhettizzare la nostra lingua e naturalemnte inviare a Google la sitemap del nostro sito.


Webmaster tools: il mio account su Google Search Console

Se sei sul web hai sicuramente una email gmail. Ti serve sia per impostare il tuo account Google Analytics (inserendo lo script nel tuo sito o blog), sia per attivare un account su Google Search Console. Una volta sulla pagina, Google ti chiederà, oltre al nome del sito web o del blog (link), di scaricare un file (metodo alternativo e che ti consiglio), il quale dovrà essere caricato sulla root principale del tuo sito. Via FTP o cPanel. Se hai un account con cPanlel attraverso la gestione dei file.

Webmaster Tools: sitemap

“Invia a Google la sitemap del tuo sito web WordPress.”

Una volta attivo l’account potrai effettuare azioni periodiche di gestione WordPress del tuo sito web o blog. Controllerai diversi parametri correggendo errori e cancellando pagine le obsolete dalla memoria di Google che è molto profonda. Tutto ciò è abbastanza importante anche per avere un’indicizzazione pulita. Naturalmente si parte dall’invio a Google del link della tua sitemap (la mappa che elenca i contenuti). Necessaria per essere indicizzati in modo ottimale. Ecco cosa puoi fare con Google Search Console:

  1. Inviare a Google la tua mappa del sito
  2. Correggere gli errori 404
  3. Eliminare da Google vecchi link
  4. Impostare il target per le lingue
  5. Verificare eventuali miglioramenti del tuo HTML
  6. Controllare lo stato della tua indicizzazione
  7. Fare un check delle keyword più cercate
  8. Diminuire la frequenza di scansione dei boot

Sitemap e indicizzazione

L’invio della sitemap è come avrai certamente capito fondamentale. Se usi il plugin Yoast, troverai nelle impostazioni una voce sitemap. Clicca sul link e copia questo link, aggiungendolo poi nella pagina dedicata alla mappa di Google Search Console. Un’alternativa molto valida a Yoastè il plugin che usiamo noi di Gestione WP e che si chiama Google Sitemap by BestWebSoft. È solo aggiungendo una sitemap a Google (non mi stancherò mai di ripeterlo che avrai una corretta indicizzazione).

“Controlla lo stato dell’indicizzazione.”

Come puoi notare, l’indicizzazione del tuo sito web va sempre tenuta sotto controllo. La migliore indicizzazione dei tuoi contenuti dipende da diversi fattori. Uno dei principali è la page speed (la velocità di navigazione delle tue pagine). Più veloce sarà il tuo sito, meglio sarà indicizzato. Ogni volta che Google esegue un aggiornamento lo segnala (vedi immagine).


Conclusioni

Saper usare bene uno dei più potenti webmaster tools come Google Search Console farà la differenza tra un lavoro amatoriale e uno professionale. Credo che tu stesso abbia capito che realizzare un sito web non sia una passeggiata. Se hai chiesto un sito o peggio lo hai pagato 200 Euro in nero non potrai pretendere molto. Se al contrario avrai speso il giusto, verifica che ti ti ha consegnato il lavoro abbia attivato un account Google Search Console e soprattutto lo usi. A buon intenditore poche parole.

Print Friendly

Vuoi un sito web veloce e sicuro?

Scopri la nostra offerta!

PASSA A SITEGROUND

© 2017 Gestione WP | Tutti i diritti riservati

Grazie per averci inviato la tua email.